Riportiamo per intero l’intervista di Eddy Tarantino, pubblicata sul sito Irpinianews, al Presidente Provinciale del C.O.N.I., il Prof. Giuseppe Saviano e al Presidente del ‘Avel ino Rugby, Avvocato Antonio Roca. Rugby – Nodo campo: Roca fiducioso. Saviano: “La società lo merita”

“L’Avellino Rugby sta dimostrando con i fatti di essere una società seria e merita senza dubbio una sede dignitosa per lo svolgimento e la programmazione del e proprie attività”. Così si esprime il presidente provinciale del Coni, Giuseppe Saviano, che non è voluto mancare quest’oggi al a prima interna dei lupi del ’ovale. Il riferimento è al a questione campo, per la quale il numero uno del o sport irpino si dice fiducioso in merito al ’accoglimento del ’istanza presentata in Comune per l’affidamento del costruendo impianto di Parco Fenestrelle. La richiesta è stata formalizzata al ’assessore Antonio Genovese ed ora si attende solo la delibera di Piazza del Popolo. “Questi ragazzi meritano un premio al loro entusiasmo – continua Saviano – ed anche la penalizzazione di 8 punti (affibbiata anche quest’anno ad Avellino per il mancato allestimento del e squadre juniores, ndr) sono certo non ci sarebbe stata se si fosse potuto operare in maniera ottimale”. Circa il futuro del rugby in Irpinia, il presidente del Coni non ha dubbi: “A prescindere dal a categoria, vedo un ambiente sano e volenteroso, ci sono davvero tutti i presupposti per fare bene”.

E in merito al a vicenda campo interviene anche il presidente del ’Avellino Rugby, Antonio Roca, che fiducioso sul ’intesa con il Municipio cittadino – ipotizza una consegna a stralcio, per accelerare i tempi. “Stiamo verificando se ci sono i presupposti per poter disporre del rettangolo di gioco prima del ’ultimazione complessiva del plesso  polifunzionale – spiega – la palla ovale, per sua natura, ha infatti bisogna di essere giocata sul ’erba”. Sugli obiettivi stagionali, il presidente, a cui fa eco anche l’allenatore Luigi Rea, è altrettanto chiaro: “Finalmente possiamo disporre di una rosa ampia, e questo è già un traguardo importante. Ora bisognerà lavorare sul e qualità dei nostri atleti per fare una stagione al ’altezza e, sul fronte del e giovanili, completare il lavoro già avviato per metterci in regola con le norme federali fin dal a prossima stagione”. Futuro al ’insegna del ’obiettivo crescita, dunque, per i biancoverdi. I risultati arriveranno piano piano: “Il campionato è molto equilibrato – sottolinea Roca – e non ci sono squadre imbattibili, migliorare il record di vittorie del a scorsa stagione non è quindi affatto impossibile. Dobbiamo scendere in campo ogni volta con la convinzione di poter vincere, migliorando partita dopo partita. Continuando così sono certo, se nel frattempo dovesse concretizzarsi anche un certo consolidamento finanziario, che nel giro di due tre anni – conclude – potremmo iniziare a pensare in grande”. (di et)

Di admin

Sono sostanzialmente un creativo visionario, ve l’avevo detto. Mi sono laureato con lode all’Accademia di Belle Arti di Napoli ed ho studiato sotto la guida del regista e scenografo Antonio Capuano. In seguito specializzato presso l’artista Gennaro Vallifuoco con cui nutro profonda stima reciproca. Come ogni uccellino, anche io ho dovuto lasciare il nido ed ho spiccato il volo intraprendendo la mia strada e lavorando per svariati teatri della provincia, curando lavori per le più importanti realtà irpine e ricevendo critiche positive, mai soldi… Negli ultimi anni ho riscoperto la passione per la fotografia, amano definirmi “dito svelto”, la cosa non mi dispiace.

commenta, divertiti e cerca di essere educato