cigarini
Cordoglio per lo sfortunato Alberto Cigarini

Il presidente della Federazione Italiana Rugby Alfredo Gavazzi e il Consiglio Federale hanno appreso con profonda tristezza la notizia della tragica scomparsa di Alberto Cigarini, già Azzurro con la maglia della Nazionale Italiana Seven e della Nazionale Italiana Seven Universitaria, avvenuta in Florida a seguito di un improvviso malore, il giovane talento emiliano si trovava negli Usa per seguire un master in Ingegneria alla Florida University. Lì si era unito a una squadra locale, i Gainesville Hogs. Fatale l’ultimo allenamento: Cigarini avrebbe ricevuto un colpo alla carotide . Cresciuto nell’Amatori Parma, era nato nella città ducale nel 1988 ed aveva esordito nel massimo campionato con il Gran passando successivamente al Rugby Reggio, con cui aveva partecipato la passata stagione al Campionato Italiano d’Eccellenza e dove era ancora tesserato. Alberto aveva rappresentato l’Italia alle IRB World Sevens Series del 2010 con la maglia della Nazionale 7s e ai Mondiali Universitari del 2008 a Cordoba. Alla famiglia Cigarini, agli amici di Parma e Reggio Emilia ed a tutti coloro che hanno condiviso con Alberto la passione per la palla ovale vanno, in questo drammatico momento, le condoglianze del Presidente Federale, del Consiglio, dei dipendenti e collaboratori della FIR e di tutto il rugby italiano. In memoria di Alberto Cigarini, il presidente Gavazzi ha disposto che un minuto di silenzio venga osservato nel week-end sui campi di tutta Italia. Chiaramente anche l’Avellino Rugby si unisce al cordoglio per l’improvvisa scomparsa di Alberto Cigarini.  Quindi anche all’Is Universal, Pietro Bucci, di Rende, Cus Cosenza ed Avellino Rugby, osserveranno un minuto di silenzio. Seconda trasferta consecutiva per gli irpini che ricordiamo aveva chiesto l’inversione di campo alla società calabrese, oltre che al Comitato Regionale Campano, ad uso precauzionale, per consentire al Comune di Avellino di ultimari i lavori di ristrutturazione al Parco Manganelli, che a quanto pare sono praticamente portati a termine, il quale permetteranno al sodalizio caro al Presidente Roca, di debuttare a Largo Santo Spirito, domenica 20 ottobre contro la corazzata Asd Rugby Rende. Nella seduta di rifinutura di ieri sera, mister Caliano ed il direttore tecnico Bianco hanno provato ciò che è stato messo in atto negli allenamenti pomeridiani di martedì e mercoledì, ma chi ha dovuto fare gli staordinari è stato il fisioterapista Fiorentino Nargi, che da quest’anno segue costantemente i biancoverdi – sarà presente anche domani-  che ha tastato le condizioni fisiche di vari acciaccati, ha iniziato con il cannibale G. De Mattia, la sua caviglia è in via di guarigione, ma lo stesso Nargi ha consigliato di non correre inutili rischi, facendola riposare ancora una settimana, poi è toccato a fourteen Sellitto, Fabbro come lo stanno chiamando i compagni di squadra, per la sua straordinaria somiglianza al difensore dell’Avellino, Alessandro Fabbro, anche per lui l’infaticabile Nargi, non ha dato l’ok per l’imminente rientro, così come per la pulce Gaita, la pianta ed il collo del piede dx, non gli permettono di correre normalmente, anche in questo caso quindi sembra inutile rischiarlo. Il solo baby Ruggiero, in cui il fastidio al polpaccio sembra sparito, grazie alle cure mediche, risulta abile e arruolato. A questi bisogna aggiungere De Girolamo, l’Edgard Davids cesinalese, dovrà aspettare la fine della cura con la magnetoterapia, prima di un possibile rientro, Iannaccone che per esigenze lavorative dovrà rinunciare alla trasferta, così come Simeone, oltre ai nuovi innesti Roberto e Balsamo, assenti per impegni già presi prima del tesseramento, perfezionato in questa settimana. Al momento risultano ancora in dubbio, Iandolo e G.Lombardi, che solo in extremis scioglieranno i dubbi inerenti alle loro attività lavorative. Già detto, invece del rientro del golden boy Gerardo Urciuoli, unico della lunga sfilza dei fuori sede che ha dato piena disponibilità per il match. Quindi la pattuglia che si appresterà a varcare la Calabria, rischia di essere abbastanza striminzita, questi i convocati, rigorosamente in ordine alfabetico. Barbarisi, Balletta, Caliano, Console, De Luca, A. De Mattia, Vg. Gaita, Iandolo, G. Lombardi, S. Lombardi, Mernone, Pericolo, Petruzziello, Raosa, Romeo, Ruggiero, Spiniello, Urciuoli e Vietri. La comitiva, come detto, partirà alle 9:00 domani mattina, con un torpedone che la guiderà fino alla cittadina rendese. Partita, che sicuramente vede i padroni di casa favoriti, ma nel rugby a volte nulla è scontato come appare, come accadde lo scorso 9 dicembre, quando Pericolo&company giocarono un brutto scherzo (ricambiato poi nella gara di ritorno)agli universitari calabresi. Abbiam parlato prima dei fuori sede, due notizie ancora non ufficiali, che potrebbero riguardare i trasferimenti in prestito, del petisso Miele, che da qualche giorno si stà allenando con il Cus Milano, formazione che milita in serie C nel girone Lombardia, il capocannoniere dei lupi della scorsa stagione, trasferitosi a Milano (studia al Politecnico) sembra intenzionato ad iniziare questa nuova avventura, vista l’impossibilità di raggiungere l’Irpinia frequentemente, avrà così la possibilità di continuare ad esercitare la sua passione per l’ovale. Anche Fiore, che studia alla Luiss a Roma, dove lo scorso aprile è stato convocato dalla selezione scolastica, per partecipare alle Sapientiadi svoltesi in Francia, notato dal coach della prestigiosa università romana, potrebbe passare almeno fino alla fine di gennaio nelle file della Capitolina Roma, allenata dallo stesso trainer, club che milità in serie C, nel girone laziale, per poi alla ripresa del torneo, prevista per il 2 febbraio 2014, ritornare nelle file biancoverdi, l’ex capitano dell’Under 20, al momento infortunato, vittima di un botta al ginocchio patita negli allenamenti romani, nei prossimi giorni deciderà sul da farsi, . Avevamo preannunciato, la possibilità di far debuttare nel campionato Under 16, sei elementi del Settore Giovanile, che pian pianino stà iniziando a prendere forma, ebbene la collaborazione con la società sannita: Le Streghe Benevento è andata in porto, i sei juniores venerdì hanno partecipato al loro primo allenamento con i nuovi compagni di squadra, e subito dopo è stato perfezionato l’accordo per cedere gli atleti alla società del Presidente Alfredo Follo, già domenica con drop d’inizio previsto per le 10:30, al Francesco Casino di Santa Maria Capua Vetere, potrebbero effettuare il loro debutto con l’ovale contro il Rugby Clan. Ezio Strazza, Carmine Amodeo, Antonio Lombardi (fratello del rosso Silvio, della Seniores)Umberto Maglio, Alessandro Loffredo e Simone Sica, sono pronti ed entusiasti a tuffarsi in questa nuova avventura. Notiza di ieri sera, la gara Rugby Rende- Clan Catanzaro è stata rinviata al prossimo 3 novembre per l’indisponibilità del Macrì di Cosenza. Il turno, dove riposano i cugini dei Wolves Ospedaletto, lo completano questa sera Amatori Torre – Pol. Sarnese Rugby, e domani pomeriggio, la stracittadina del Vestuti, tra l’Arechi Rugby ed il Rugby Salerno, entrambe le partite aiuteranno a capire il potenziale delle altre squadre che militano nello stesso girone degli avellinesi. (Arom)

settore giovanile
Inizia a prendere forma il Settore Giovanile dell’Avellino Rugby
commenta, divertiti e cerca di essere educato