carichi
Lupi carichi per la nuova avventura

Ieri sera, presso gli uffici del Coni di Napoli, sono stati diramati i gironi per il prossimo campionato di serie C 2013/14, che prenderà il via domenica 6 ottobre. Come detto, diciotto le squadre iscritte al torneo, quattordici campane, una molisana e tre calabresi. Anche quest’anno, vista l’impossibilità di incorporare le tre squadre calabre al girone pugliese (due da nove squadre) e a quello siciliano (uno da otto ed uno da nove), dalla riunione federale svolta a Roma lo scorso nove settembre, laFederazione Italiana Rugby, ha sancito, così come lo scorso anno che le suddette società dovranno unirsi al Comitato Campano, con il criterio di essere accorpate nelle città o paesi con distanza chilometrica più consone alle esigenze delle stesse, quindi sono state inserite nel girone 2 Campania/Calabria, il quale risulta così composto, oltre all’Avellino Rugby, l’altra squadra irpina, da quest’anno emigrata nella vicina Ospedaletto, che ha cambiato denominazione, passando da Wolves Avellino appunto a Wolves Ospedaletto, tre squadre salernitane, oltre alla più anziana Rugby Salerno, l’Arechi Rugby già iscrittasi lo scorso anno, ci sarà la new entry  – nata dalle ceneri del Rugby Nuceria – la Pol. Sarnese Rugby, guidata dall’inossidabile Salvatore Lucia affiancato dal figlio di un guru del rugby campano, qualeTonio Margiotta: Rocco. Le tre della Calabria, il Rugby Rende, nata dalla fusione tra i Mastini Rende e la Scuola Rugby Cosenza, entrambe presenti ai nastri di partenza della passata stagione, la squadra universitaria del Cus Cosenza e il Clan Catanzaro, già iscritte allo scorso torneo, la novità sempre per il famoso calcolo chilometrico, è l’aggiunta dell’Amatori Torre del Greco, unica squadra napoletana presente nel girone. Per dovere di cronaca, rendiamo noto anche le partecipanti dell’altro girone, 1 Campania/ Molise: i casertani del Rugby Clan di Santa Maria Capua Vetere, le due beneventane, il IV Benevento e la novità  Rugby San Giorgio del Sannio, il confermato Cus Molise, e le napoletane, Amatori Napoli, Partenope Pomigliano cadetti, Rugby Afragola, Rugby Vesuvio e Eagles Cimitile. Il PresidenteSenatore, insieme al suo staff, ha diramato anche un abbozzo di calendario, chiaramente in forma provvisoria, per venire incontro alle difficoltà alle società che ancora hanno problemi, nell’individuare la sede ed il terreno da gioco dove disputeranno le gare casalinghe, come nel caso del team caro al Presidente Roca, che attende ancora una chiamata da Palazzo di Città per definire la situazione inerente alla gestione del Parco Manganelli, il vice presidenmte Bruno ha ribadito che tra oggi e domanistabilirà l’ennesimo contatto con il Sindaco Foti ed il vice La Verde, per sapere  se la richiesta inoltrata lo scorso 23 agosto dalla società irpina, avrà un responso. In via del tutto cautelare, il fiduciario provinciale Mernone ed il dirigente Romeo, rappresentanti del club, hanno chiesto ufficialmente di disputare le prime gare lontano dalle mure amiche e di usufruire subito del turno di riposo (essendo un girone con nove squadre, una giocoforza dovrà riposare). Al massimo per gli inizi della prossima settimana, dovrebbero uscire quindi anche i calendari. L’incontro tra i vertici del Comitato e i Presidenti o i delegati delle società è quindi proseguito, con il secondo punto, previsto dalla riunione, ovvero quello inerente ai Settori Giovanili, ha preso parola il tecnico regionale, prof. Crescenzo Vigliotti, illustrando il programma che vede le due Accademie zonali juniores, da quest’anno presenti sul territorio campano, con sedi a Benevento e a Napoli, spiegando che tutte le società hanno il dovere di segnalare se qualche atleta particolarmente dotato è pronto per essere visionato, mediante dei raduni che si terrano una volta al mese, ha poi presentato i nuovi tecnici che parteciperanno alle selezioni tra cui anche Daniel Bianco, fresco di nomina. Ha poi preso parola il responsabile Fir dei Progetti Scuola, per tutto il Mezzogiorno: Franco Salierno, rendendosi disponibile a presenziare, qualora ce ne fosse bisogno, nelle Scuole in cui ci sono problemi a reclutare giovani, infine il Presidente della sezione arbitrale campana : Maurizio Bertolotto, ha invitato tutti i presenti a chiedere l’intervento di arbitri, nel partecipare agli allenamenti, al fine di spiegare le nuove regole che sono cambiate soprattutto riguardante la mischia ordinata. I due delegati irpini, in merito hanno chiesto di avere un arbitro a disposizione ad un prossimo allenamento. Inoltre hanno spiegato, di rinunciare almeno per questa prima parte dei concentramenti a presentare la formazione Under 14, confidando, visto il crescente aumento dei giovanissimi di iscriversi alla seconda parte del programma, prevista per la metà di novembre. (Arom)

carichi
carichi per l’inizio del torneo
commenta, divertiti e cerca di essere educato