fir campana
fir campana

Adesso, c’è anche l’ufficialità, i calendari per la stagione 2013/14, son stati stilati. In un comunicato dello scorso 24 settembre, il Comitato Regionale Campano lo ha reso noto. Diciamo subito che, l’Avellino Rugby non ha ottenuto i risultati sperati, ricorderete che all’indomani della presentazione della bozza dei calendari, il sodalizio caro al Presidente Roca, vista l’indisponibilità del terreno amico, aveva fatto richiesta di disputare le prime partite in trasferta, la stessa  richiesta sembrava aver trovato riscontro dagli organi competenti, invece nella giornata di ieri dagli uffici di via Longo in Napoli – sede del Comitato –  non sono giunte le variazioni auspicate, in quanto sembra che sia impossibile modificare le gare, poichè la programmazione è già stata inserita nel sistema informatico della F.I.R. Lo stesso comitato, ha suggerito comunque di inoltrare richiesta, per chiedere l’inversione di campo alle società interessate, richiesta già effettuata dalla società irpina per la 2° giornata, prevista per il 13 ottobre, quando a Largo Santo Spirito, i lupi dovranno ospitare il Cus Cosenza. Ma andiamo con ordine, lo start come detto è previsto per il 6 ottobre, quando la truppa del duo Caliano&Bianco sarà di scena sul terreno della nuova società iscrittà, vale a dire la Pol. Sarnese Rugby, società nata dalle ceneri del Rugby Nuceria, guidata da Salvatore Lucia e da Rocco Margiotta, figlio di Tonio,  vero guru del rugby campano. Come detto, alla seconda era previsto il turno interno contro il Cus Cosenza, così come alla terza quando un’altra calabrese farà visita a Pericolo&company, l‘Asd Rende Rugby, anche in questo caso, qualora la telenovela del Manganelli ancora non trovi sbocchi, si potrebbe ricorrere alla stessa soluzione o addirittura cercare un altro campo disponibile, quale potrebbe essere il Comunale di Calvi, struttura in cui i biancoverdi domenica hanno disputato la prima uscita stagionale contro il Rugby San Giorgio, i dragoni sanniti hanno dato piena disponibilità, facendo sapere che con piacere sono pronti ad ospitare gli avellinesi. Alla quarta giornata, Console&soci saranno ospiti al Liguori di Torre del Greco, sabato 26 ottobre o domenica 27, spesso la società corallina, in base alla disponibilità dello stadio, anticipa in serale le gare interne. Il 3 novembre ci sarà invece la prima pausa della stagione, mentre il 10 il XV irpino ospiterà l’Arechi Rugby. Ancora riposo alla sesta giornata, essendo nove squadre nel girone a rotazione giocoforza una deve per forza usufruire di uno stop, ai lupi capita il 17 novembre, mentre il 24 il torneo si ferma, per consentire agli appassionati di poter vedere il test match dell’Italrugby che sabato 23 novembre ospita allo stadio Olimpico di Roma, i pumas argentini. Si riparte il 1 dicembre quando al Manganelli arriverà l’altra calabra, il Clan Catanzaro, quindi l’otto dicembre nella nuova struttura di Ospedaletto d’Alpinolo, che quest’anno ospita i Wolves – la seconda squadra ovale avellinese – si svolgerà per la terza volta il derby tutto irpino, tra lupi neri e lupi verdi. Si chiude il giro di boa con una nuova gara casalinga, il 15 dicembre con l’altra formazione salernitana il Rugby Salerno. Come mai accaduto prima d’ora, il campionato rimarrà fermo per più di un mese e mezzo, infatti il torneo ripartirà addirittura il 2 febbraio, con la 1° giornata del girone di ritorno, Pol.Sarnese Rugby in casa, a seguire il 9 febbraio (qualora avvenga l’inversione) ancora tra le mura amiche contro il Cus Cosenza, quindi il 16 febbraio( anche in questo caso dobbiamo porre un punto interrogativo) in trasferta con l’Asd Rugby Rende. Nuova pausa il 23 febbraio, incombe il VI Nazioni, i ragazzi di Brunel, ospiteranno sempre all’Olimpico di Roma, i cardi scozzesi. Si riparte il 2 marzo, quando Mernone ed i suoi ospiteranno l’Amatori Torre, trasferta al Vestuti contro l’Arechi il 9 marzo, ancora Parisse&company piombano sui tornei, nuova pausa, gli azzurri ospitano i leoni inglesi il 15 marzo sempre nella capitale. Il  23 dello stesso mese, ci sarà il forzato turn over, quindi il 30 trasferta a Catanzaro. Il derby di ritorno, è previsto per la domenica successiva, si chiude quindi il 13 aprile con la trasferta nella Valle dell’Irno contro il Rugby Salerno. Intanto, la curiosità portata dalla pubblicazione dei calendari, non distoglie il team avellinese, ieri sera è ripresa regolarmente la preparazione, dopo la prima fatica stagionale, mister Caliano ed il direttore tecnico bianco, hanno rivisto il filmato dell’incontro di domenica scorso contro i dragoni sanniti, sono inevitabilmente tornati a parlare del match, soffermandosi soprattutto sulla fase divensiva, che in occasione delle segnature avversarie, non ha funzionato come doveva, anche la mancanza di comunicazione non è stata impeccabile come al solito. Il gruppo si ritroverà venerdì, lo staff tecnico e societario sta valutando se far disputare un nuovo test oppure optare per un allenamento aggiuntivo. Domani, invece potrebbero esserci novità, riguardo l’immensa querelle di Largo Santo Spirito, il vice presidente Bruno, continua ad avere rassicurazioni dai diretti interessati, manifestando un cauto ottimismo, al fine che la matassa venga sbrogliata quanto prima, proprio nella giornata di domani è stato convocato nuovamente a Palazzo di Città, sperando che sia davvero il beautiful day e che come al solito il tutto non si concluda nuovamente con il solito buco nell’acqua. (Arom)

commenta, divertiti e cerca di essere educato