forza
La carica irpina prima della partita

Nel recupero contro il Nuceria l’Avellino Rugby è a caccia di una vittoria che manca dalla prima giornata di ritorno del campionato regionale di serie C. La sfida di domenica prossima alle 14.30 al Parco Santo Spirito è infatti assolutamente alla portata dei biancoverdi della palla ovale ed assume a tutti gli effetti i crismi del momento topico della stagione, e non solo per gli effetti benefici che un’eventuale affermazione potrebbe innescare per quanto riguarda la classifica e il morale. Dopo la prestazione a tinte alterne di domenica scorsa a Castellammare i lupi sono chiamati ad una svolta: dimostrare di aver finalmente acquisito quelle energie fisiche e mentale che permettono di non fallire gli appuntamenti accessibili sul campo, come purtroppo non sempre è avvenuto in passato dove gli irpini hanno quasi sempre recitato con successo il ruolo di ‘intralcia grandi’, ma hanno anche più di una volta fallito l’impatto nelle gare che contavano, ovvero quelle da vincere. Una prova di maturità, insomma, per il XV avellinese, della quale è consapevole il trainer di casa. “La partita contro il Nuceria è la seconda del miniciclo di tre gare abbordabili – spiega mister Fico – ed è fondamentale per testare le nostre ambizioni di riscatto. Dopo un buon inizio di campionato loro hanno avuto qualche problema negli ultimi tempi, ma non sono sicuramente la squadra inesperta dell’anno scorso, anche grazie all’ottimo lavoro svolto dall’allenatore Salvatore Lucia. Dal canto nostro – aggiunge – i ragazzi sono motivati a fare una bella gara, ma è indispensabile la tenuta mentale. Dobbiamo evitare di commettere i soliti errori di distrazione, regalando il meno possibile agli avversari, mentre sotto il profilo tattico sto insistendo per un maggiore sfruttamento di una delle nostre armi migliori, il gioco sui ¾”. Classifica alla mano, i quattro o cinque punti servirebbero come il pane ad Avellino, che a causa della penalizzazione e dopo l’estromissione del Fortore – punito dal regolamento che prevede questa severa sanzione dopo tre volte di mancata presentazione in campo – si trova relegato all’ultimo posto della graduatoria. E in vista dell’importante sfida dall’infermeria arrivano buone notizie per i fratelli De Luca, entrambi recuperati e arruolabili, così come non ci saranno problemi per l’eventuale utilizzo dei baby Spiezia e Fiore. Non saranno invece a disposizione la terza linea De Feo, il secondo centro Carmine De Prizio e l’estremo Cristian Borriello. In forte dubbio anche l’altro estremo, Allocca. Nel caso non dovesse farcela mister Fico si troverebbe costretto a riproporre nel vecchio ruolo Pericolo. Infine, sotto il profilo extra-agonistico, sembrerebbe finalmente risolta l’antipatica questione docce. Stando alle novità degli ultimi giorni dovrebbe infatti essere completato con tutta probabilità entro domenica l’iter per la perfetta fruibilità degli spogliatoi. Staremo a vedere.

commenta, divertiti e cerca di essere educato