liguori corre verso la meta
Liguori vola verso l’agognata meta, nella scorsa gara con il SMCV

Archiviata la prima giornata di Coppa Campania, con la sconfitta interna con il Rugby Clan di Santa Maria Capua Vetere, in casa Avellino Rugby già si pensa all’importante sfida di domenica al Rione Gescal di Casamarciano (fischio d’inizio previsto per le ore 15:30). Partita dal sapore particolare, per il sanguigno tecnico pomiglianese, che per tre anni ha guidato il club biancoverde, dove sicuramente ha lasciato un buon ricordo e tanti saggi consigli che l’Avellino Rugby odierno, ancora porta in dote. Dalle pagine del gruppo Facebook proprio dei Briganti, riportiamo le parole di mister Rea, un omaggio all’esperto tecnico per far capire con quanta cura e quanta passione stà dedicando a questo progetto: ” Dopo circa un anno di lavoro, la prima meta è stata raggiunta. Avrei voluto schierare una squadra di soli Briganti, ma il miracolo non è ancora nelle mie capacità. La cosa sarebbe comunque riuscita se almeno un terzo degli oltre sessanta ragazzi che hanno frequentato qualche volta il campo di Casamarciano, si fossero stabilizzati. Devo pubblicamente ringraziare gli amici di Afragola, che in questa circostanza hanno messo da parte lo spirito campanilistico, per abbracciare il mio progetto e condividerne pure in parte il nome. Non so se questa iniziativa dopo la Coppa Campania avrà ancora un futuro. Sò e sono convinto che come uomo di rugby, di aver agito per il bene del mio sport; come meridionale per la causa della verità storica del fenomeno del brigantaggio. Per un mese circa ,si parlerà nell’ambiente del rugby campano, dei Briganti Project, sperando che i giovani si interroghino, sul perchè di questo nome e vadano alla ricerca di risposte vere. Spero che un giorno i libri di storia vengano riscritti in nome della verità, come forma risarcitoria delle morti di tutti i briganti patrioti, deceduti per le loro terre e per la libertà.Come sportivo, invece, mi auguro che la Coppa Campania non sia un punto di arrivo, ma l’inizio di una nuova e avvincente avventura “ovale”. Purtroppo, questo, da giugno in poi non dipenderà piu’ solo da me. Godiamoci per il momento questi 2 incontri di Coppa, al comunale di Casamarciano il 06 maggio con Avellino ed il 13 con S. Maria CV. ” Il loro debutto domenica al “F. Compagna” di Benevento, si è concluso con il risultato di 44-22, sei mete a due per i sanniti, ma con la franchigia che ha spesso messo in difficoltà i più quotati avversari. Le due squadre già si sono incontrate, anche se solo in una gara dal valore amichevole, nel periodo natalizio, la gara fini in parità, 20 punti a testa, quattro mete per parte, quel giorno non furono eseguiti i calci a seguire. Quindi, per la truppa di Fico – che ricordiamo fu il successore di Rea – si prospetta un incontro tutt’altro che agevole, ma i segnali di ripresa mostrati alla fine della regular season, e la convincente prova di domenica contro un avversario, candidato quanto meno alla vittoria del girone, lascia ben presagire. Oltre le tre mete consecutive siglate dagli irpini, nelle ultime tre gare, quella siglata da Liguori contro i casertani, interrompe una serie negativa di quasi tre anni, infatti per registrare l’ultima segnatura ai ragazzi del Presidente Casino, dobbiamo risalire all’8 marzo del 2009, fu Pericolo che quel giorno ne fece due, l’ultimo ad andare a bersaglio. Nei quattro successivi precedenti, solo sei i punti conquistati, frutto di due calci piazzati,uno di De Luca lo scorso anno, l’altro di Bronzone nella gara di andata. Tornando alla partita, ieri sera è ricominciata la preparazione, sempre al Campo Coni, il tecnico biancoverde ha fatto lavorare molto i suoi soprattutto sul lato atletico, si è rivisto Sepe, che sembra aver superato le noie al ginocchio, presente anche Spiniello che nel debutto di domenica scorsa era uscito per affaticamento, Iannaccone che lamenta i soliti problemi all’inguine il quale lo hanno permesso di disputare solo dieci minuti nell’ultima gara, insieme a Caliano che accusa dolori al ginocchio hanno svolto allenamento differenziato. Per Forino, invece bisogna aspettare venerdì, per capire se il dolore all’anca è del tutto passato, così come per Barca, Carpinelli (assenti domenica) e Porcelli (alle prese con i turni di lavoro), Non sarà della contesa, di sicuro Sellitto che oltre ai dolori proveniente dal costato, non aveva dato disponibilità da tempo e i ragazzi terribili di Caliano impegnati sabato, ore 16:00, tra le mura amiche nel recupero di campionato contro l’Alcott Amatori Napoli, oltre ai lungodegenti Vietri, Romano Borriello, Barbarisi e Nastri.

Settore giovanile

Come riportato, quindi l’Under 20 chiude sabato la stagione, con l’ultima fatica, sicuramente si può definire un campionato positivo, che ha visto i lupacchiotti dell’esordiente neo tecnico Caliano, chiudere al terzultimo posto in classifica, vincendo tre partite due con i Gladiatori Sanniti ed una con il Rugby Nuceria, conquistando anche due punti aggiuntivi per aver perso con il minimo scarto, sempre con Nuceria, e per aver realizzato quattro mete contro il Rugby Battipaglia, sedici quindi i punti in totale conquistati ad una gara dal termine, ma soprattutto tanti giovani alle prime armi lanciati nella mischia, che saranno sicuramente un serbatoio utile per la prima squadra, oltre al collaudato Fiore quest’anno hanno già esordito, Miele, Urciuoli e Caputo, non è da escludere che nelle restanti due partite lo staff tecnico decida di impiegare qualche altro elemento già convocato ma non ancora impiegato, come Scotti, Covone, D’Amelio e Mensorio. Turno casalingo anche per l’Under 16 che debutta in Coppa Campania con la sinergia con l’Amatori Cimitile, appuntamento sabato ore 17:30, sempre al “Parco Santo Spirito” contro il Rugby Salerno. Importante invece l’appuntamento di domenica mattina, sempre nel verde parco irpino, quando alle ore 10:00, prenderà il via il Festival delle Province, kermesse che verrà impegnati tutti i ragazzini delle categorie Under 14, provenienti da ogni parte della regione, ovviamente ci sarà anche l’Avellino Rugby che da questo gruppo, proverà a formare la squadra per il prossimo anno, al fine di raggiungere i 15 concentramenti utili, per non incappare nella penalizzazione, cosa che causa la carenza dei ragazzini delle classi 1997-98, non è riuscita a portare a termine quest’anno.

Le altre

Oltre alla prima giornata di Coppa, l’attenzione dei rugbisti campani sicuramente era concentrata alla gara del “Vittorio” di Trepuzzi dove, l’Usr Benevento affrontava i padroni di casa del Salento XV Trepuzzi, valevole per i quarti di finale dei play-off dell’Area 4, i ragazzi di Ricci non hanno deluso le aspettative, espugnando il terreno dei salentini con un rotondo 14-31, con quattro mete realizzate, ipotecando così la semifinale, domenica al “Pacevecchia” è prevista comunque la partita di ritorno, dove il team del Presidente Palumbo appare nettamente favorito. Per la Coppa Campania, nel girone A, il Rugby Clan si è dimostrato decisamente con una marcia in più, superando Avellino 10-45, seguito a ruota dal Iv Circolo che ha regolato la franchigia Brignti Afragola per 44-22, riposava Amatori Torre. Più di una sorpresa invece nell’altro raggruppamento, a comiciare dai molossi di mister Lucia, che a sorpresa hanno battuto la Partenope Pomigliano 26-10, sorpresa anche dal “Vestuti” dove il Rugby salerno ha avuto la meglio contro l’Alcott Amatori Napoli, 16-10, riposava il Rugby Vesuvio.

commenta, divertiti e cerca di essere educato