bronzone
Gianfranco Bronzone, ex di turno

Sarà un Avellino Rugby incompleto, quello che domani pomeriggio alle ore 15:00 farà visita allo stadio ” Amerigo Liguori” di Torre del Greco, l’Amatori Torre, in una gara valevole per la quinta giornata di andata del Campionato di serie C, girone Campania. Purtroppo la malasorte si è accanita con il team caro al Presidente Roca, oltre allo squalificato Iandolo e le consolidate defezioni per infortuni vari di Rauseo, Allocca, Sepe, Mernone, Tammaro e Spiniello, si sono aggiunte quelle dei fratelli Borriello, protagonisti di un incidente stradale, fotunatamente senza nessuna conseguenza per entrambi, a parte il grosso spavento, quella di Venuso bloccato dalla febbre, in forte dubbio anche Caliano, che nell’ allenamento di ieri ha rimediato una distorsione all’ avambraccio sx. Dovrebbe farcela invece Carpinelli, ancora non al top, ma giocoforza, stringerà i denti per dare il suo contributo alla squadra, così come Barca, Liguori e Iannaccone. Solo domattina, dopo la gara dell’ Under 20 (non è escluso che qualche baby di Caliano, venga aggregato alla prima squadra)si conosceranno i convocati per la trasferta. Dopo la buona prova di domenica scorsa contro l’ Alcott Amatori Napoli, mister Fico, contava di recuperare qualche uomo in più per questa delicata partita, che per il capitano Andrea Nastri e l’ estremo Gianfranco Bronzone, i due ex di turno avrà un sapore particolare. Nastri, al terzo anno ad Avellino, già ha avuto occasione di affrontare la sua ex squadra, ma per la new entry, Bronzone (nella foto), sarà la prima volta. I due atleti, sono gli unici fino a questo momento ad andare a punti, dei 19 segnati dall’ Avellino Rugby, 14 portano la firma di Bronzone, 5 da Nastri. ” Sarà una partita diversa dalle altre per me, quando le mie scarpette calpesteranno il sintetico del Liguori, e vedrò dall’ altra parte del campo i miei ex compagni di squadra. – dice il nuovo innesto porticese- dovrò esser forte a non lasciarmi prendere dalle emozioni. Ho condiviso, parecchie gioie e anche qualche dolore con molti di loro, con l’ allenatore, con la dirigenza. I rapporti sono rimasti eccellenti, ora gioco nell’ Avellino e penso solo a fare del mio meglio con la mia nuova squadra, peccato che domani non saremo al completo, dopo i segnali incoraggianti di domenica scorsa, si era creato un certo entusiasmo, ma sono convinto che chi scenderà in campo farà il possibile per uscire a testa alta da questo confronto”. Statistiche alla mano, i corallini del neo eletto Presidente Salvatore Sorrentino, nei dieci incontri fino ad ora disputati, hanno sempre avuto la meglio , solo lo scorso anno hanno concesso il punto di consolazione agli irpini (25-31) e solo in tre circostanze non sono riusciti a prendere il punto aggiuntivo di bonus, non riuscendo a realizzare le fatidiche quattro mete, nel 2002-03 (5-21) e nelle due gare del 2005-06. La società torrese, nata nel 1965, nel suo curriculum, vanta diverse apparizioni nella serie superiore (ultima 2004-05) rimane una delle realtà più convincenti del rugby campano, diversi gli atleti sfornati dal vivaio vesuviano, che tuttora forniscono prestazioni a squadre che militano nei campionati maggiori. Da quest’ anno sono riusciti ad iscrivere anche la squadra femminale, che partecipa ai concentramenti regionali campani. Lo stato di salute della squadra guidata da Giancarlo Panariello, da quest’ anno affiancato dall’ ex Wasps Stabia, Luca Stornaiuolo, che si occupa dell’ allenamento dei 3/4, al momento non è dei migliori dopo le due vittorie iniziali contro Afragola e Nuceria, sono reduci dal pareggio contro il IV Circolo Benevento e dalla sconfitta interna di domenica scorsa contro il Rugby Clan di Santa Maria, ma sicuramente hanno tutte le credenziali per disputare un torneo nei piani alti della classifica. (Arom)

commenta, divertiti e cerca di essere educato