roca
Il Presidente Roca, di spalle mister Fico

Tutto pronto per la trasferta di Sant’ Antonio Abate. Dove l’ Avellino Rugby, domani pomeriggio alle ore 15:00, presso lo stadio comunale ” Olimpia” affronterà i Wasps Stabia, in una gara valevole per la settima giornata di andata dellla serie C, girone campano. A questo appuntamento non è voluto mancare, il Presidente del club irpino – Antonio Roca – che impegnato fuori sede, per motivi riguardanti la sua attività lavorativa, è rientrato in città per prendere parte a questo delicato appuntamento, che vede la sua squadra relegata nei bassifondi della classifica, provare a centrare il primo hurrà in campionato, contro una diretta concorrente. ” Mancavo dalla prima partita di campionato, quindi ho fatto in modo di essere presente a questo incontro, sperando che finalmente capiti di vedere una vittoria dei ragazzi, le statistiche dicono, che da quanto ho smesso di giocare, il fato ha deciso di far vincere la squadra , solo quando non sono presente, spero che domani sia la volta buona per sfatare questo tabù – ha esordito Roca, che ha poi aggiunto – Aldilà della cabala, spero che domani sia soprattutto una giornata in cui a vincere sia il nostro lo sport, e che le due formazioni, diano vita ad una partita corretta ed avvincente, poi al campo toccherà stabilire chi avrà meritato la vittoria. La nostra squadra, sta pagando un inizio di campionato difficile, dove il calendario ci ha messo contro subito le formazioni più attrezzate, ora ci saranno partite con compagini del nostro stesso spessore, quindi siamo chiamati a offrire qualcosa in più. Il nostro obiettivo, per il momento, non è quello di puntare a vincere il campionato, ma di diffondere e divulgare questo sport nella nostra città. Quando tutto ebbe inizio, circa dieci anni orsono, non avevamo una struttura tutta nostra per affrontare le partite casalinghe , avevamo giusto il numero legale per disputare il torneo di serie C, eravamo costretti a pregare la gente per venire a giocare la domenica, non avevamo uno staff tecnico e dirigenziale che ci permetteva di organizzarci per il meglio, da quel giorno tanti piccoli passi sono stati compiuti, ad iniziare dal nuovo campo di “Parco Santo Spirito” che dal 20 ottobre ci è stato affidato dal Comune di Avellino, dal settore giovanile completo che ci permette di schierare le formazioni Under 14-16-20, non facendoci incappare nei consueti punti di penalizzazione, in più ora la gente, viceversa, prega noi per venire a giocare a rugby, quando siamo impegnati con tutte e quattro le squadre , la domenica ottanta persone, tra giocatori, allenatori e dirigenti , scendono in campo, e soprattutto la maggior parte dei cittadini, sa che ad Avellino c’è anche una squadra di rugby. Inoltre siamo attrezzati a fare anche corsi di minirugby per i più piccini, e presto saremo pronti anche a schierare in campo anche la squadra femminile. – Infine conclude – La strada intrapresa, sono convinto che è quella giusta, i miglioramenti ci sono e si vedono, e visto che oramai siamo in grado di giocarcela con quasi tutte le squadre del nostro girone, prima o poi arriverà anche qualche vittoria di prestigio”. Mister Fico, come aveva preannunciato in settimana, si affiderà a qualche elemento dell’ Under 20, approfittando della sosta del campionato, purtroppo dall’ infermeria non arrivano buone notizie, ci saranno tante assenze di rilievo anche domani; a Iannaccone e Sepe, che non hanno recuperato, si sono aggiunte anche le assenze di Alessio Venuso, problemi alla caviglia per lui, Porcelli alle prese con la botta alla spalla rimediata domenica e Romano Borriello ancora indisponibile, oltre a Iandolo che deve scontare l’ ultimo turno di squalifica . Ha anticipato i tempi di recupero invece l’ altro Borriello, Cristian; inizialmente si temeva un lungo stop per il duttile 3/4 avellinese, invece lo staff medico ha dato l’ ok, già per la gara di domani, quindi non è escluso che Fico lo schieri sin dalle prime battute. I problemi si presenteranno in mischia, assenti molti titolari, il tecnico pomiglianese, avrà il suo ben da fare per schierare un XV all’ altezza. Arrivato il transfert per il nuovo innesto Simone Sellitto, potrebbe essere l’ uomo giusto per dare peso alla mischia. Ventidue i convocati, piloni Barbarisi, Damiano e Forino, tallonatori Console e Mensorio, seconde linee Carpinelli, Sellitto e Polisi, terze P. De Prizio, Barca, Liguori e Corbosiero, mediani Caliano, Nastri e Pericolo, centri ed ali C. Borriello, Vietri, Miele, Alaia Esposito, Scotti, estremi Bronzone e M. Venuso.I Wasps Stabia, così come l’ Avellino è ancora al palo, non essendo riusciti ancora a muovere la classifica, quest’ anno partivano da -8, in quanto lo scorso anno non hanno presentato formazioni nel settore giovanile. Dopo l’ addio del coach Luca Stornaiuolo, dopo due anni trascorsi con le vespe è passato ad allenare i 3/4 dell’ Amatori Torre, il Presidente De Antonellis si è affidato ad un trio per guidare la squadra, Luca Lucia, allenatore della mischia, Mario Spada direttore tecnico, e Luca Raimondi allenatore dei 3/4 e mediano di apertura. Dal 2006, anno di iscrizione, nove sono stati i precedenti con l’ Avellino, otto in campionato ed uno in Coppa Campania, i numeri sono chiaramente dalla parte degli stabiesi che vantano otto vittorie ed una sola sconfitta, quella dello scorso novembre, 23-13. Poi solo battute di arresto, di cui solo due senza l’ aggiunta del bonus, in queste due occasioni, gli avellinesi riuscirono a guadagnare anche il punto in classifica, uscendo sconfitti con uno scarto inferiore di sette punti. (Arom)

commenta, divertiti e cerca di essere educato