così  a salerno
Lo scorso anno al Vestuti, non andò bene ai lupi

Ultima partita del girone di andata e anche ultima dell’ anno per l’ Avellino Rugby, che domani pomeriggio alle ore 14:30 affronterà alllo stadio ” Donato Vestuti” il Rugby Salerno, in una gara valevole per l’ undicesima giornata del girone di andata del campionato di serie C, girone campano. Impegno tutt’ altro che agevole, per i ragazzi del Presidente Roca, in quanto i rossoblù salernitani, sono un autentica bestia nera. Nei tredici precedenti disputati fino ad ora – dodici in regular season, uno in Coppa Campania – mai i biancoverdi sono riusciti a vincere, ne tantomeno a strappare un punticino, subendo sempre più di quattro mete, all’ esperta formazione della valle dell’ Irno. Quest’anno il team allenato da Luciano Indennimeo – che svolge anch il ruolo di apertura – non è partito forte come lo scorso campionato, dove si giocò il primo posto con il Rugby Calan di Santa Maria Capua Vetere – i casertani alla fine la spuntarono per soli tre punti – uscendo sconfitti solo in due occasioni, nel derby contro il Rugby Battipaglia e nelllo scontro diretto del girone di andata. Quest’ anno causa una partenza al rallenty, causa una lunga serie di infortuni e qualche elemento valido trasferitosi fuori sede per lavoro, la nave salernitana ha cambiato rotta. Già quattro le sconfitte subite – con il Rugby Clan, l’ Alcott Napoli e le due beneventane – cinque le vittorie (Rugby Vesuvio, Wasps Stabia, Amatori Torre, Partenope ed Afragola) con una gara da recuperare il prossimo 8 gennaio contro il Rugby Nuceria, 24 punti in graduatoria , sesta piazza occupata.Lo scorso anno, nella gara di andata, al ” Santo Spirito”, l’ Avellino rese vita difficile al XV salernitano cedendo solo nel finale 17-36 – tre mete a cinque -, nella gara di ritorno invece i lupi in formazione rimaneggiata le buscarono di santa ragione, arrendendosi 66-0 con ben nove mete subite. Ci si augura che domani, le cose vadano diversamente, anche se mister Fico non dorme sonni tranquilli, in quanto molti atleti non sono al meglio della condizione, alcuni debilitati dall’ influenza come Console e Iannaccone – hanno assicurato che comunque stringeranno i denti – altri ancora non recuperati al 100% come Bronzone, Forino e Barbarisi che come già capitato a Forino domenica scorsa, rischierà solo in caso di estrema necessità. Si è fermato anche Mirko Iandolo, il talentuoso avanti avellinese, è stato vittima di un tamponamento, in cui ha riportato una forte contusione al ginocchio dx, anche per lui si prevede un impiego part- time. Niente da fare invece per Cristian Borriello, che non figura neanche nella lista dei convocati. La pattuglia avellinese è comunque destinata ad aumentare di numero, infatti dopo l’ innesto di Carmine Manganiello, proveniente dal Rugby Afragola, altri giocatori del club napoletano, sarebbero intenzionati a vestire la casacca bianco e verde, uno di loro ha già svolto due allenamenti, altri nella lunga pausa natalizia, potrebbero accodarsi. ” Se atleti di altre squadre ci chiedono di giocare da noi, è un segnale che qualcosa di buono lo stiamo facendo! . – A parlare è il capitano dei lupi, Andrea Nastri che ha poi aggiunto – Fa piacere che la pattuglia dell’ Avellino Rugby diventi più folta, dal resto anche io tre anni orsono, quando decisi di venire ad Avellino, ero rimasto colpito dall’ affiatamento del gruppo e dalla serietà della società. Da allora, molti sono stati i passi avanti compiuti dal club, che finalmente ci permette di giocarcela con tutte le formazioni del girone. – ha quindi continuato dicendo – Domani affronteremo una squadra che quest’anno sta giocando al disotto delle proprie possibilità, ma ha un gruppo molto unito e ha un bel gioco armonioso, sia con i 3/4 sia con la mischia.Se vogliamo avere qualche possibilità di uscire con qualche punticino, dobbiamo giocare con il massimo della concentrazione, cercando di commettere meno errori possibili, errori che spesso ci hanno penalizzato in altre partite, una squadra come il Salerno ce li farà pagare a caro prezzo. Mi spiace che non saremo al completo, in quanto molti di noi, non sono completamente ristabiliti, ma sono convinto che chi li sostituirà, adattandosi a ruoli che non svolgono di solito, faranno di tutto per non farli rimpiangere – infine conclude – Speriamo di disputare una bella partita, per far divertire i nostri tifosi, che domenica ci hanno seguito ed incitato anche in trasferta, sono convinto che domani al ” Vestuti” non saremo da soli”. Ventidue i convocati per la gara di domani. piloni Barbarisi, Sellitto, Aldarelli e Damiano, tallonatori Iannaccone e Console, seconde linee Forino, Manganiello e Sepe, terze Barca, De Prizio, Iandolo e Polisi, mediani Caliano, Nastri e Pericolo, centri, ali ed estremi Carpinelli, Vietri, Esposito Alaia, Liguori, Romano Borriello e Bronzone. (Arom)

commenta, divertiti e cerca di essere educato