av-partenope-2011
La gara di andata giocata al Santo Spirito

Riprende la marcia dell’ Avellino Rugby che dopo circa tre settimane, ritorna in campo. Campo che manca dal lontano 29 gennaio, giorno in cui gli irpini disputarono l’ultimo incontro affrontando la capolista  Rugby Clan di Santa Maria. Si riparte dal “Giovanni Leone” di Pomigliano, dove i lupi, domenica 26 febbraio, ore 14:30, incontreranno la Partenope Pomigliano, in una gara valida per la quinta giornata di ritorno, del Campionato regionale di serie C. In questo arco di tempo, i ragazzi del Presidente Roca hanno altalenato sedute in palestra e allenamenti nella vicina Cimitile, da ieri invece si sono trasferiti sul terreno “Isolaverde” di Marigliano, dove è presente anche una macchina per la mischia. Domenica scorsa, il tecnico biancoverde, Vincenzo Fico, approfittando della disponibilità dei suoi, sempre a Cimitile, ha fatto disputare una gara amichevole contro l’Under 20 di Caliano, è stata l’ occasione per tastare lo stato di forma del gruppo, che nonostante la lunga pausa, non è parsa da buttar via. Sono stati giocati un tempo da quaranta ed uno da trenta minuti. Per la cronaca, l’ incontro è terminato cinque mete ad uno per la Seniores, con mete di Romano Borriello, Barca, Sellitto, Console e Polisi, per la ’20 invece ha marcato Caputo. Nell’occasione si sono rivisti anche Porcelli, non si esclude una possibile convocazione per domenica e Romano Borriello, quest’ ultimo dopo una ventina di minuti si è dovuto fermare per il riacutizzarsi del dolore al ginocchio. Presenti anche, Sellitto, Sepe e Barca che si possono definire recuperati. Assenti Iandolo, Barbarisi, Carpinelli e Vietri, insieme a Caliano che lamenta un dolore alla schiena, nella rifinitura di venerdì si deciderà un loro possibileimpiego  per il match di domenica. Fico, approfitando della nuova sosta dell’Under 20, potrà contare anche su qualche baby già rodato, come capitan Fiore, Miele e Scotti, e anche del promettente Urciuoli. La Partenope Pomigliano, attualmente al settimo posto in classifica, reduce dalla sconfitta nel derby cittadino contro l’ Alcott Napoli, stà disputando un discreto torneo, vanta sette vittorie di cui due di prestigio in casa del IV Circolo (22-23) e al Leone con Salerno (34-17), sei, le battute di arresto, due di misura contro la capolista Rugby Clan. in casa 5-8, e una contro l’ Alcott, sempre in casa 0-3. Unica nota stonata,  il tonfo di Benevento contro l’Usr (82-0).34 le mete realizzate, 259 i punti fatti, 248 quelli subiti, 28 i punti realizzati che sarebbero 36, senza gli otto punti di penalità, perpetrati dalla Fir per non aver disputato il settore giovanile lo scorso anno, navigherebbe in una posizione di classifica appena a ridosso delle prime. Nella gara di andata, gli avellinesi cullarono il sogno di una storica vittoria per una sessantina di minuti, chiusero il primo tempo in vantaggio 15-8 – mete di Carpinelli e Liguori e due calci, uno piazzato ed uno su trasformazione di Bronzone – poi subirono il ritorno dei partenopei, che ribaltatorono il risultato chiudendo meritatamente sul 15-35. Domenica si vedrà se  Nastri&company, riusciranno a far passare una brutta giornata ai rossoblu locali.
Le Altre
La quarta giornata ha visto, cosi come la terza, altri due rinvii, sempre per causa neve, L’Usr Benevento non ha potuto ospitare Afragola, così come Avellino non ha potuto ricevere la visita dell’Amatori Torre. Riposava il Rugby Clan. Hanno giocato l’ Amatori Napoli che nel deby cittadino con la Partenope, si è imposto in una gara combattuta per 19-5, non riuscendo a marcare la quarta meta utile per il bonus, il IV Circolo che ha riconquistato il quarto posto, battendo al “Leone” un volenteroso Rugby Vesuvio (10-36), infine il Rugby Salerno nell’ altro derby tutto salernitano, che ha faticato non poco, per aver ragione di un combattivo Nuceria, che ha ceduto di misura 15-12, riuscendo a conquistare un punto che muove comunque la classifica. (Arom)

commenta, divertiti e cerca di essere educato