a fuorigrotta
Così lo scorso anno a Fuorigrotta

Riparte dagli Impianti Sportivi del Cus Napoli, siti a Fuorigrotta, nei pressi dei Cavaleggeri di Aosta, il cammino della prima squadra dell’Avellino Rugby. Appuntamento domenica ad ora di aperitivo, 11.30, contro l’Alcott Amatori Napoli, nel recupero della gara che non venne disputata lo scorso 12 febbraio per l’impossibilità di raggiungere il capoluogo campano, causa le abbondanti nevicate che scesero copiose sulla verde Irpinia, gara valida per la 4° giornata di ritorno del campionato regionale di serie C. La squadra cara al Presidente Roca, domenica non ha giocato, causa il ritiro dei Wasps Stabia, ha continuato gli allenamenti in quel di Cimitile, visto che il Campo Coni, ancora non è aperto al pubblico, il trainer dei biancoverdi Vincenzo Fico, conta almeno nella giornata di venerdì, di poter allenare i suoi nuovamente in città, in caso contrario, confermato l’allenamento di questa sera, domani farà disputare una seduta in palestra. Come annunciato è rientrato nel gruppo il pilone Fabio Iannaccone, assente dall’ultima di andata a Salerno, così come l’altro pilone Barbarisi che pare aver definitivamente recuperato dalle noie al ginocchio. Tra oggi è domani, si valuteranno anche le condizioni di Sepe, uscito malconcio dalla gara di quindici giorni orsono contro la Partenope, di Carpinelli, Porcelli e di Vietri.

Sicuro non faranno parte del gruppo, l’esperto ex afragolese Ciro De Vita, fuori sede per motivi di lavoro, Iandolo e Forino impegnati con l’Università. Ancora out, Romano Borriello, che ha promesso comunque di sostenere i suoi dalla panchina, non ci sarà neanche Caliano, impegnato a Salerno con la sua Under 20. Mentre , grazie ad una licenza premio, si sta allenando con il gruppo anche il militare in ferma prolungata, Oreste Salvarezza, non è da escludere vista l’emergenza infortuni, e l’ ottimo stato di forma, che la valente ala mugnanese, non trovi una maglia da titolare.  Dopo la buona prova contro, la Partenope, dove i lupi pur realizzando 23 punti – secondo miglior bottino della stagione – non riuscirono a spuntarla, affronteranno la terza forza del torneo, guidata dal duo Salierno&Borsa, ex tecnici federali, grandi conoscitori del movimento ovale campano, ovviamente l’obiettivo dei lupi è quello di giocare un brutto tiro, così  come nella gara di andata, quando i biancoblu, si imposero per 13-21, non riuscendo però  a marcare la quarta meta, utile per il raggiungimento del quinto punto. Un buon Avellino, che giocò in inferiorità numerica per quasi un’ora, vista l’espulsione di Iandolo, mise in difficoltà i partenopei, con i calci di Bronzone, due punizioni più la susseguente trasformazione dopo la meta di capitan Nastri. Domenica, probabilmente la musica sarà diversa, in quanto l’Amatori, arriva da tre vittorie consecutive, e anche se difficile, in cuor suo spera ancora di inserirsi nel duello tra la capolista Rugby Clan e l’Usr Benevento. In caso di vittoria con i verdi,  si porterebbe a sette punti dai sammaritani, con lo scontro diretto ancora da giocare, sognare quindi, non è affatto vietato. Dopo la sfortunata esperienza in serie B, di due anni orsono, terminata con la retrocessione, lo scorso anno l’Alcott ha disputato un campionato altalenante comunque nei quartieri alti della graduatoria, quest’anno solo le prime due hanno fatto meglio, inoltre è l’unica squadra campana a possedere oltre al settore giovanile al completo, anche l’Under 23 . Bottino, quello raccimolato, comunque sostanzioso, 61 punti raccolti , frutto di 13 vittorie di cui nove con il punto aggiuntivo, solo il IV Circolo, due volte la Partenope e appunto l’ Avellino son riusciti a limitare i danni, solo tre le battute di arresto, contro il Benevento due volte e contro il Rugby Clan peraltro di misura (14-10). 60 le mete realizzate, 410 i punti fatti – terzo attacco del campionato – 176 quelli subiti – quarta miglior difesa – . Numeri da capogiro,  ma i lupi ci hanno abituato a disputare partite dove pur non partendo con i favori del pronostico, spesso sono riusciti a fare bella figura. Domenica è previsto anche un altro recupero, quello del “G. Leone”  tra Partenope Pomigliano e Usr Benevento, rinviata per lo stesso motivo. I sanniti, devono assolutamente vincere con il bonus, per giocarsi poi tutto nello scontro diretto di domenica prossima al “Pacevecchia”, quando arriverà l’imbattuta capolista Rugby Clan, reduce da 16 vittorie consecutive, dall’altra parte troveranno comunque un’ostica Partenope, desiderosa di vendicare il mortificante 82-0 della gara di andata. (Arom)

commenta, divertiti e cerca di essere educato