storica venti
Storica l’Under 20 di Caliano

Alla vigilia si pronosticava una partita abbordabile per l’ Under 20 di Carmine Caliano, ma sicuramente non ci si aspettava una vittoria così larga con un punteggio così rotondo 5-60, il risultato finale con ben dieci mete realizzate di cui solo cinque trasformate. Abbiamo titolato storica, questa vittoria, in quanto mai prima d’ora una squadra di rugby che porta il nome di Avellino in giro per la Campania, ha vinto una partita marcando 60 punti e mai in un unica gara ha realizzato dieci mete, ovviamente l’ augurio è quello che sia la prima di una lunga serie. Tre mete sono state realizzate dal capocannoniere Angelo Miele alla sua nona stagionale, due da capitan Fiore sempre decisivo, due da Gerardo Urciuoli – ha iniziato solo da novembre, ma ha già l’autorevolezza di un veterano – due dall’ esperto Gaita ed una del possente pilone Domenico Donadio con una delle sue azioni da sfondamento. I calci sono stati battuti tutti da Vincenzo Gaita che ha realizzato il 50 % delle trasformazioni. Molto soddisfatto il coach della meglio gioventù avellinese: Carmine Caliano, che ha così commentato : ” Sono molto contento della prova che hanno sfornato i ragazzi, segnale che il lavoro alla fine come al solito paga! In pratica questa è la seconda squadra che formiamo dall’ inizio di campionato; quella in cui avevamo puntato ad inizio stagione che ben aveva figurato nello spareggio con il Latina, si è sciolta come neve al sole, molti di quei ragazzi hanno subito infortuni altri hanno deciso di non proseguire, siamo rimasti spiazzati, ma siamo riusciti lo stesso a disputare tutte le gare, a volte anche in inferiorità numerica, fortuna che sono arrivati altri ragazzi che anche se alla prima esperienza si sono rilevati elementi molto validi su cui puntare per il futuro – ha quindi proseguito – Il prossimo anno, cinque giovani di questo gruppo della classe 1993 passeranno in prima squadra, capitan Fiore, Corbosiero e Gaita già hanno fatto qualche apparizione, si aggiungeranno anche Scotti e Mensorio, mentre con i 94 ed i 95, dove probabilmente si aggiungeranno anche i 96 dell’ Under 16, cercheremo di disputare un campionato più dignitoso. – infine ha concluso ringraziando anche quelli del suo staff – il merito di questo risultato è soprattutto dei ragazzi, che si allenano con serietà è passione, ma non dimentico l’aiuto ricevuto dall’ intero staff dirigenziale, va’  anche loro il merito di questo importante  risultato.”
Questo il XV schierato da Caliano, piloni Donadio e Buonocore con Mensorio tallonatore, seconde linee D’Amelio e Lombardi, terze Pagano, Fiore e Covone, mediano di mischia Ruggiero, apertura Urciuoli, primo centro Miele, secondo Grossi, ali Antonelli e Scotti, estremo Gaita. Domenica prossima era in programma l’ incontro valevole per la quarta giornata di ritorno, contro il Rugby Afragola, la Fir campana, viste le pessime condizioni climatiche ha annulato l’ evento.

Under 16
Niente da fare per l’Under 16 che poco ha potuto contro la capolista IV Circolo Benevento, netto il divario tra i due club, molto atletici e sguscianti  il XV beneventano, rispetto agli baby del duo Ievoli&Zirilli che peraltro hanno giocato in inferiorità numerica per l’infortunio patito ad inizio gara a Luciano. 5-77 lo score a favore dei sanniti, la meta della bandiera è stata realizzata da Pinto.
Under 14
Niente da fare neanche per l’ Under 14, il concentramento programmato al ” Pacevecchia ” di Benevento, non è stato ritenuto valido, in quanto il numero necessario non è stato raggiunto. (Arom)
commenta, divertiti e cerca di essere educato