al centro liguori
l’Avellino dello scorso anno, al centro Liguori

Terminata la stagione agonistica 2011/12, l’Avellino Rugby ha portato a termine il suo ottavo campionato di serie C, nei suoi primi due lustri di vita, chiudendo al terz’ultimo posto ad ex aequo con il Rugby Nuceria, 17 i punti conquistati (sarebbero stati 21 senza i quattro tolti dopo il ritiro dei Wasps Stabia), nove arrivati per le due vittorie con il Rugby Afragola(quattro punti) e con il Rugby Vesuvio (cinque punti) otto invece raccimolati perdendo con lo scarto inferiore ai sette punti, con la Partenope Pomigliano nella gara di ritorno invece furono due i punti conquistati, in quanto oltre allo scarto minimo si realizzarono anche quatto mete. La stagione, anche se non vedrà altri incontri ufficiali, ricordiamo che non è ancora del tutto conclusa, in quanto il sodalizio caro al Presidente Roca è impegnato con gli Sport Days fino al 20 giugno, e nella preparazione nei festeggiamenti relativi al decennale, il quale si concluderanno sabato 30 giugno con la gara amichevole con la squadra elvetica del Rugby Club Wurenlos, che propio oggi battendo nella finale play off il club dell’Alba Losanna per 12 a 3, è stato promosso in serie B (“Liga B”), questo risultato rende ancora più prestigiosa la sfida tra le due squadre, legate anche da un saldo gemellaggio, il tecnico pro tempore, Carmine Caliano, dunque al suo esordio tra i Seniores si troverà una squadra di certo molto combattiva pronta a recitare il ruolo di guastafeste al fine di macchiare il suo esordio sulla panchina biancoverde. Tornando al torneo conclusosi con la vittoria del Usr Benevento e con il trionfo in Coppa Campania del IV Circolo, come ogni anno abbiamo analizzato il percorso della squadra biancoverde, contando le presenze e le mete. Il tecnico Vincenzo Fico ha utilizzato 47 atleti, di cui 21 esordienti, dei ventuno sei provengono da altre squadre, Bronzone dall’Amatori Torre, Forino dalla Villa Pamphili Roma, Sellitto dalla Romanina, De Vita e Manganiello dal Rugby Afragola e Tammaro dalla Partenope Pomigliano, sei anche quelli che hanno debuttato, provenienti dall’Under 20, Miele, Urciuoli, Caputo, Scotti, Corbosiero e Pagano, nove, infine gli atleti all’esordio assoluto, Polisi, Esposito Alaia, Vietri, Aldarelli, Maione, Damiano, Antonio Allocca, Caliendo e Cucca. Segue la classifica delle presenze, comprensive delle 21 gare di campionato e le quattro di Coppa.

Le presenze:

Liguori 25 Pericolo 24 Console, Bronzone e P. De Prizio 23 Caliano 21 Forino 20 Carpinelli C. Borriello, Polisi ed Esposito Alaia Sellitto e Nastri 16 Barca Vietri, De Vita e Iannaccone 14 Barbarisi e Iandolo 12 Aldarelli 10 Sepe 9 Miele e Porcelli 8 R. Borriello, Urciuoli, Fiore e Mernone 6 A.Venuso 5 Salvarezza 4 Rauseo, D. Allocca, Maione, Caputo, Spiniello e Scotti 3 Manganiello, Corbosiero e Damiano 2 A. Allocca, Tammaro, Picariello, Ruggiero, M. Venuso, Caliendo, C. De Prizio, Cucca e Pagano 1.

Le mete:

Per quanto riguarda le mete realizzate, sono ventotto, 24 in campionato e quattro in Coppa. Liguori e Carpinelli 6 Pericolo, Iandolo, Nastri e Fiore 2 Console, Salvarezza, Barca, C. Borriello, Esposito Alaia, Miele, Scotti ed Urciuoli 1.

Stagione 2012-13

Al termine di una lunga riunione, l’A.S. D. Avellino Rugby, per quanto concerne la prossima stagione, valuterà l’ipotesi di iscrivere la squadra al torneo Nazionale Under 23, ogni decisione sarà comunicata entro il 1 Settembre 2012, data in cui scade il termine per l’iscrizione al suddetto campionato. Quest’anno al torneo, vi hanno partecipato solo quattro squadre, una campana l’Alcott Amatori Napoli, una laziale: il Rugby Frascati, due abruzzesi il Gran Sasso Rugby ed il Rugby Avezzano. Quello della prossima stagione, invece dovrebbe essere arricchito da altre compagini della regione Toscana, al momento le squadre iscritte risultano in numero di dodici. Per quanto riguarda il torneo di serie C, dopo la promozione nella serie superiore dell’Usr Benevento, al momento le squadre rimaste – se tutte confermassero la partecipazione al prossimo campionato – sono dieci, a queste però potrebbero aggiungersi altre formazioni : un’altra squadra avellinese; i Wolwes Rugby Avellino dell’ex coach dell’Avellino Rugby Flavio Zefilippo che ha manifestato volontà nel tentare questa inedita esperienza, i Briganti Rugby Project di Luigi Rea, il quale dopo l’esperienza in Coppa Campania insieme al Rugby Afragola non è da escludere, a patto che raggiunga un numero importante di tesserati in modo tale da iscriversi al torneo, ed infine è nata una nuova realtà rugbistica sul territorio di Cimitile, dove da qualche mese si sta allenando una nuova squadra composta da giocatori dell’entroterra nolano, mariglianese e pomiglianese, l’ Eagles Rugby Cimitile, anche questa new entry potrebbe arricchire il bagaglio, già molto competitivo, per far prendere una nuova forma e rendere ancora più avvincente il torneo regionale. (Arom)

commenta, divertiti e cerca di essere educato