così-all-andata-
La gara del girone di andata al Santo Spirito

Impegni tutti lontano dal ” Santo Spirito” per l’Avellino Rugby ed il suo settore giovanile. Aprirà le danze l’ Under 14 che insieme all’ Under 16 saranno impegnate entrambe  al ” Donato Vestuti” di Salerno, rispettivamente alle ore 10:30 e 11:30, per i baby del duo Ievoli&Zirilli, saranno duri banchi di prova, per la ’14, l’ obiettivo sarà quello di far scendere in campo 13 ragazzi, al fine che il concentramento sia ritenuto valido, la ’16 invece è alla ricerca di conferme dopo la vittoria  – prima della lunga pausa natalizia – ottenuta contro il Rugby Nuceria. Il Rugby Salerno, attualmente quinto in graduatoria, non sarà un avversario di quelli agevoli, ma Pinto&company, hanno le carte in regola per uscire a testa alta da questo impegno. Anche l’ Under 20 di Caliano, sarà impegnata lontana dalle mura amiche, ai “Campi Aura” di Torre del Greco, contro l’ Amatori Torre,  i lupacchiotti – sempre in piena emergenza , causa i numerosi infortuni – contano di recuperare, Buonocore, Oliviero e Donadio, che appaiono ristabiliti dai rispettivi malanni. Non ci sarà invece il flanker Caputo, appiedato per due turni dal giudice sportivo. Capitan Fiore e i suoi,  devono dimenticare il tonfo interno di domenica scorsa contro il Rugby Clan – 0-27 il risultato finale – All’ andata dopo un buon primo tempo, i biancoverdi crollarono nel finale. L’ Amatori Torre occupa il quarto posto della classifica, ma per lungo tempo è stata anche prima. Fischio d’inizio previsto per le 10:30.
  Serie C
Seconda giornata del girone di ritorno e prima trasferta dell’ anno per l’ Avellino Rugby, che domenica prossima affronta alle ore 12:00 allo stadio “Pacevecchia ” di Benevento, l’ Usr Benevento, attualmente appaiato a pari punti con l’ Alcott Amatori Napoli in seconda posizione. Alla truppa cara al Presidente Roca, quindi toccherà un altro compito di quelli proibitivi, vista la forza degli stregoni che vantano il maggior numero di mete realizzate 66 ed il primo attacco del torneo con ben 439 punti realizzati. 106 invece quelli subiti, terza miglior difesa dopo la capolista Rugby Clan e Alcott Napoli. I 47 punti conquistati sono frutto di dieci vittorie, sette conquistate con il bonus e tre senza – Salerno, Afragola e Alcott Napoli, uniche compagini ad impedirlo –  due le sconfitte arrivate a cavallo tra la 7° e l’ 8° giornata, quando il team del Presidente Rosario Palumbo, cadde nel derby cittadino con il IV Circolo tra le mura amiche con il punteggio di 14-23. Stesso destino la domenica successiva a Santa Maria quando la capolista si impose per 25-5. Lo scorso anno i sanniti, militavano nella serie cadetta, sono retrocessi all’ultima giornata, l’ obiettivo di quest’ anno era quello di risalire prontamente nella categoria superiore – vista la caratura della squadra allenata da mister Roberto Ricci – alla vigilia , i pronostici erano tutti a loro favore, ma la conferma del Rugby Clan di Santa Maria Capua Vetere, che come lo scorso anno sta disputando un campionato eccellente (unica squadra ad aver vinto tutte le gare disputate)  e l’ inaspettata ascesa dell’ Alcott Amatori Napoli, hanno impedito l’ ambizioso piano. C’è ancora un intero girone di ritorno da disputare, i giochi sono tutt’altro che chiusi, il confronto diretto con i casertani  peraltro da giocare in casa, e qualche passo falso, potrebbero dare nuovamente vita al progetto dei biancoblu. L’ Avellino, archiviata la sconfitta interna contro l’ altra beneventana del torneo – il IV Circolo – ha ripreso la preparazione come di consueto martedì, dove il trainer dei biancoverdi Vincenzo Fico ha fatto disputare una seduta prevalentemente impostata sul piano atletico, tanta corsa ed esercizi fisici per rassodare i muscoli dei rugbisti avelinesi. Mentre ieri si è lavorato sul piano tattico, moul, ruck e  placcaggi il menù scelto dal coach dei lupi, che ha fatto provare ai suoi, test specifici per allontanarsi e riposizionarsi in maniera veloce dai punti d’incontro, visto che domenica scorsa tre delle sei mete subite sono arrivate in questo modo. C’è stato tempo anche per disputare una partitella a ranghi misti insieme all’ under 20 di Caliano. Ancora assenti i vari Barca, Allocca, Manganiello, Barbarisi, Porcelli e Iannaccone,  alle prese con i rispettivi infortuni. Differenziato invece per Sellitto, Liguori e Iandolo, usciti anzitempo nella gara di domenica, Fico conta di recuperare qualche pedina per cercare di fronteggiare l’ armata sannita, nell’ultimo allenamento di domani sera si conoscerà chi ci sarà per la battaglia del ” Pacevecchia”.
Le Altre
La Prima giornata di ritorno, non ha riservato grosse sorprese, tutte vittoriose le prime cinque della graduatoria, tutte con il punto aggiuntivo eccetto l’ Usr Benevento che ha espugnato Salerno, ma non è riuscita a realizzare la quarta meta utile per il bonus, 13 – 27  il  finale dal ” Vestuti”, ne ha approfittato l’ Alcott Amatori Napoli che ha regolato il Vesuvio (3-53) per agganciare i sanniti al secondo posto. Dodicesimo squillo consecutivo per la capolista Rugby Clan che ha avuto ragione del Rugby Nuceria(36-6), portandosi a +8 dalle inseguitrici, passa senza troppi patemi ad Avellino il IV Circolo(0-38) che mantiene la quarta piazza. Si riappropia del quinto posto l’ Amatori Torre che ha superato Afragola (29-0) ai danni del Salerno – come detto sconfitto dal Benevento – . Infine schiacciante vittoria della Partenope Pomigliano che ha battuto agevolmente i Wasps Stabia(95-0) costretti a chiedere ospitalità al ” Giovanni Leone” in quanto scaduto il permesso – emesso dalla Fir – per poter disputare le gare interne a Sant’ Antonio Abate. (Arom)

commenta, divertiti e cerca di essere educato