Avellino Rugby - Wolves
Avellino Rugby – Wolves

Come previsto, nella tarda mattinata di ieri, è arrivato il via libera, sulla richiesta inoltrata dall’Avellino Rugby, di anticipare di un’ora, il primo storico derby della palla ovale cittadina, drop d’inizio, quindi, previsto per le ore 14:30, quando i lupi di mister Caliano affronteranno i Wolwes Avellino di coach Zefilippo, uno dei cinque ex di turno, insieme a Giordano e Fusco nei tuttineri e Miele e Fiore nei biancoverdi. Dunque appuntamento inedito, quello di domani al ” Parco Santo Spirito”; sembrava impensabile fino a qualche anno fa, che nella nostra città sarebbero nate ben due squadre di uno sport, almeno fino al 2002 – ai più sconosciuto – come il rugby, grazie ai sacrifici e alla forza di volontà di un manipolo di appassionati, ai giorni nostri si potranno ammirare due XV, composti esclusivamente da giocatori tutti made in Irpinia, che ce la metteranno tutta per mostrare ai numerosi – si spera – spettatori che anche dalle nostre parti, con un pallone storto tra le mani, qualche passo avanti è stato percorso. Da un lato, vedremo, la più anziana delle due, l’Avellino Rugby, il quale si costituisce ufficialmente il 28 maggio 2002. L’idea di dar vita, anche in Irpinia, ad un movimento rugbystico trova fondamento nella passione dell’insostituibile Presidente Antonio Roca che nella primavera del 2001, di ritorno dallo stadio Flaminio di Roma, dopo aver assistito al match del famoso torneo “Sei Nazioni” tra Italia e Galles, pensa di voler far nascere a tutti i costi una squadra.Così, un po’ per gioco, un po’ per scommessa, si riunisce un crocchio di amici attorno ad un pallone ovale, quello in corso è la nona partecipazione ad un campionato Seniores, centocinquantaquattro le partite disputate finora in questa categoria, senza contare le 13 gare in Coppa Campania, dopo l’incoraggiante esordio di domenica scorso contro l’Arechi Salerno, dove la truppa di capitan Pericolo è uscita a testa alta dal confronto, pur perdendolo 7-21, reciterà sicuramente la parte della favorita contro i più giovani concittadini, nati appena nel 2010, dalle ceneri dei vecchia società dei Gunners, cara al Presidente Mincione, molti allenamenti e qualche gara amichevole prima di raggiungere un numero consistente di atleti e indi decidere quest’estate, di iscrivere per la prima volta la squadra al torneo di serie C, coach Flavio Zefilippo, è l’elemento trainante del gruppo, a cui dovrebbe anche dare un contributo sul campo oltre che dalla panca, così come l’assistant-coach Giordano, l’unico atleta che ha già disputato match tra i Seniores, tanti giovani armati di tanta buona volontà accoppiata da un misto di fisicità e agonismo, ceramente daranno battaglia per fronteggiare i “cugini” . Sicuramente, sarà un appuntamento in cui non si dovrà mancare, appassionati, sportivi e curiosi quindi sono avvertiti! Intanto, ieri sera, mister Caliano ed il direttore tecnico Bianco, hanno diretto l’ultima seduta pre-partita, concentrata perlopiù sulla preparazione atletica, oltre a collaudare qualche schema, messo in mostra già la scorsa domenica contro l’Arechi, nell’ultima mezzora è stata disputata anche una partitella a ranghi misti, dove si è messo in evidenza il solito Miele, desideroso di riscattarsi dopo la reazione immotivata ai danni di un avversario, che gli costò l’ammonizione temporanea, regalando la superiorità numerica che fruttò due mete a Indennimeo&company. Già detto dell’infortunio capitato a R. Borriello, che non sarà dell’incontro, così come Carpinelli, Forino e Barbarisi, e all’indisponibile Iannaccone. Rispetto ai convocati di domenica scorsa, si dovrebbero aggiungere Console e Pagano, rientrato dalla capitale, cosi come Fiore, ci sarà anche Liguori, fresco di giuramento militare di VFP 1, presso la caserma “Oreste Salomone” di Capua. Dopo Gaita, De Stefano e Grossi, è rientrato nel gruppo anche Mirco Iandolo, il possente avanti avellinese, nonostante la lunga assenza, per motivi inerenti al lavoro, è apparso abbastanza in palla, se riuscsse a dare continuità agli allenamenti, potrebbe essere un valore aggiunto per il roster di Caliano. Gli ultimi innesti, insieme ad Antonelli, ancora non hanno effettuato la visita medica, quindi inciteranno dagli spalti i compagni di squadra. Questi i ventidue convocati, piloni: Lombardi G.,Sellitto e Spiniello, tallonatore: Console, seconde linee: De Mattia, Picariello, Lombardi S. e De Girolamo, terze: C. De Prizio, Fiore, Liguori, Pagano e C. Borriello, mediani Urciuoli, Rauseo e R. De Luca, centri, ali ed estremi : Miele, P. De Prizio, Vietri, D’Amelio, Ruggiero e Pericolo.

Le Altre

Oltre al derby irpino, domani si giocherà anxche quello- inedito anche questo – della Valle dell’Irno, l’Arechi affronterà il Rugby Salerno, interessante anche la sfida tra la Scuola Rugby Cosenza e la franchigia Mastini Rende et Tyrrenum, entrambe vittoriose all’esordio, sarà una sfida che farà capire quali delle due squadre sarà la più temibile, si gioca anche a Catanzaro dove il Clan affronta il Cus Cosenza, entrambe i club hanno perso la prima partita. (Arom)

commenta, divertiti e cerca di essere educato