La Miwa Energia Benevento
La Miwa Energia Benevento

Una folta delegazione dell’Avellino Rugby, ieri pomeriggio, ore 15:30, si è recata al Pacevecchia di Benevento, per assistere alla semifinale play-off, che vedeva opposta la Miwa Energia Benevento ed il Valsugana Rugby Padova. Gli irpini hanno portato fortuna ai sanniti, visto che i biancoblu – ieri in divisa gialla, perche anche i padovani indossavano una completino azzurro – si sono aggiudicati il primo round, vincendo meritatamente, 22-12, dieci punti di vantaggio che dovranno difendere con le unghie e con i denti nel return match di domenica prossima 2 giugno, che si svolgerà a Padova.
C’era il pubblico delle grandi occasioni, nell’impianto sportivo beneventano, almeno ottocento le presenze segnalate, tra cui spiccava quella del Presidente della Fir Campania, Fabrizio Senatore, ma anche tanti addetti ai lavori non hanno voluto mancare all’evento. I padroni di casa, visto lo straordinario campionato disputato dai veneti, non partivano sicuramente con i favori del pronostico, ma ieri il verdetto del campo, ha dato ragione ai ragazzi di coach Gramazio che, ribadiamo hanno, ampiamente meritato la vittoria, tre mete di cui due trasformate ed un piazzato, il bottino raccolto dai sanniti, due mete di cui una sola realizzata per gli ospiti, siamo convinti che il club caro al Presidente Palumbo, abbia discrete possibilità di passare il turno, a patto che giochi con la stessa determinazione della gara vista ed ammirata ieri. In mattinata, l’Under 20 dei Sanniti, battendo 36-0 il Ragusa, dopo un solo anno torna a far parte della categoria Elite.
La giornata rugbistica della pattuglia avellinese, è poi proseguita sempre in terra beneventana, infatti alle 17:30, si è spostata al Francesco Compagna, dove il IV Circolo affrontava l’Alcott Amatori Napoli, i gialloblu del Presidente/allenatore Lorenzo De Vanna, dovevano difendere lo 0-22 del Collana, per approdare per la seconda volta consecutiva in finale, seppur con qualche affanno, vista una lunga sequenza di infortunati e squalificati, e pur soccombendo per 12-22 (due mete a quattro), riesce a passare il turno, domenica 2 giugno al Francesco Casino di Santa Maria Capua Vetere, non pìù quindi al Pacevecchia come programmato dalla Fir – alle 12:30, dovrà difendere il titolo e se la vedrà con l’Amatori Torre del Greco, che per la differenza punti ha regolato il Rugby Afragola, 6-10, ieri pomeriggio per il team di Vicale al Liguori di Torre, 15-25, domenica scorsa a favore dei corallini al Papa di Cardito. Continuano intanto, gli allenamenti per l’Avellino Rugby, nonostante le impervie condizioni atmosferiche, sia mercoledì che venerdì, il programma di atletica, portato avanti da mister Caliano e dal direttore tecnico Bianco, è proseguito regolarmente, il solito toccatino, la piramide effettuata dal secondo gruppo di atleti, perlopiù quelli di mischia, è stata superata non senza fatica, mentre il primo gruppo, quello dei più veloci, ha svolto di nuovo i 400 metri, due minuti con pausa di un minuto e mezzo per sei volte. Mercoledì terminerà questa prima parte del programma, in quanto venerdì 31 maggio il Campo Coni sarà occupato, dagli Sport Days, edizione numero 12, dove Pericolo&company presenzieranno come al solito, ma vista l’affluenza di visitatori, non potranno di certo scorazzare a piacimento per la struttura di via Tagliamento.
Se si sblocca, la trattativa del Santo Spirito/Manganelli – stamane è previsto un nuovo incontro a Palazzo di Città – è intenzione della società trasferire gli allenamenti al parco, in caso contrario si dovrà aspettare il 16 giugno, ultimo giorno della kermesse, per ricominciare. Se l’obiettivo prefissato dal Presidente Provinciale del Coni: prof. Giuseppe Saviano è quello di battere ogni record di presenze ed andare oltre i 90mila della passata stagione, quello dei ragazzi della palla ovale avellinese, rimane quello di avvicinare nuove leve alla disciplina, in passato, molti curiosi si sono avvicinati, alcuni hanno provato e sono rimasti alcuni hanno tentato ma non si sono appassionati. Il mercoledì ed il venerdì, ma anche nei weekend, a partire dalle 17:30, sono stati organizzati dei turni, dove i ragazzi della squadra saranno pronti a soddisfare la curiosità dei più piccini ma anche dei più grandi. Dalla spiegazione delle regole alla dimostrazione delle fasi da gioco, dalla storia undicennale del club, al programma per la prossima stagione, ai prossimi appuntamenti che dovrebbero iniziare con la festa, di cui abbiam già parlato, prevista per sabato 29 giugno, in quell’occasione sarà disponibile anche il terzo numero della fanzine, oltre alla trasferta in terra svizzera che i biancoverdi effettueranno dal 1 al 4 agosto, per rendere visita ai gemellati del Rugby Club Wurenlos.(Arom)

commenta, divertiti e cerca di essere educato