brunel
Il C.T della Nzionale Italiana Rugby, il francese Jack Brunel

Lo scorso giovedì, data 4 ottobre, presso la sede della Federugby campana, al civico 46/e di via Longo, in Napoli, il coach della Nazionale Italiana, Jacques Brunel ha tenuto una lezione sui princìpi del movimento d’attacco. All’immancabile appuntamento erano presenti un centinaio di persone, allenatori e dirigenti provenienti da tutta la regione. Anche l’Avellino Rugby ha presenziato all’evento, mister Caliano ed il veterano Mernone hanno rappresentato la società irpina. Il tecnico francese, alla guida dell’Ital Rugby dall’ottobre del 2011, per circa un’ora e mezza, ha spiegato, tra l’interesse degli invitati, alcune situazioni di gioco, riferendosi soprattutto alla fase d’ attacco, sia dai punti d’incontro che dalle touche o dalle mischie ordinate. Alla fine, mostrando anche alcuni filmati, con predominanza di giocate con lanci al piede corrisposti quasi tutte con la realizzazione della meta, ha lasciato intendere che questo tipo di gioco è quello che predilige e proprio su queste varianti, punterà a provare ad inculcarlo anche a capitan Parisse&company, ribadendo che l’Italia nel giro di tre anni sarà pronta a lottare per vincere il VI Nazioni.

Sempre a Napoli, nella stessa sede, sabato 13 ottobre si voterà all’elezione del Presidente del Comitato Regionale. Scaduto il mandato, il Presidente uscente, Gennaro De Falco, ha annunciato che non si ricandiderà, dopo l’esclusione del Presidente del Rugby Salerno, Fabrizio Senatore, causa la documentazione incompleta della domanda per la candidatura, sarà una lotta a due per succedere alla poltrona di De Falco, presieduta dall’ex allenatore del Rugby Nuceria : Salvatore Lucia e da Michele Salierno di scuola Partenope Napoli. Dieci invece i consiglieri candidati, trattasi di Bartiloro Bruno, Cerino Leonardo, Gerardo Antonio, Margiotta Tonio, Maio Luigi, Melillo Giovanni, Silvestri Ugo, Scatola Luca, Verdicchio Giacomo e Zeoli Sebastiano.

Ieri sera, intanto si è chiusa la sesta settimana di preparazione, per il sodalizio caro al Presidente Roca, mister Caliano in comune accordo con l’assistant-coach, Daniel Bianco, ha preferito non far disputare la partitella a ranghi misti, prevista per domenica mattina, preferendo dare un giorno di riposo in più ai suoi ragazzi. Le attività agonistiche riprenderanno, lunedì sera, proseguiranno nelle giornate di mercoledì e venerdì. Mentre per martedì, sono previste le consuete visite mediche per tutti i tesserati. Domenica 14 ottobre, invece ci sarà l’esordio in campionato contro l’Arechi Salerno, ancora non c’è l’ufficialità, ma la gara dovrebbe disputarsi regolarmente al “Parco Santo Spirito”, nella giornata di martedì, da Palazzo di Città, si sono ricevute ampie garanzie, ma al momento ancora non è arrivata la sospirata fumata bianca, si spera che quanto prima arrivi il via libera, in modo tale da potersi organizzare nel migliore dei modi per accogliere degnamente la squadra ospite e il direttore di gara e perchè no, anche se recentemente il terreno da gioco è stato messo a posto, dare un ulteriore sistemata. Il tecnico avellinese, dopo aver rivisto il filmato della gara di domenica scorsa, contro il Rugby Afragola, nella seduta di martedì ha parlato a lungo alla squadra, spiegando gli errori commessi al ” V.Papa” di Cardito, perlopiù dettati dalla mancanza di esperienza che dalla vigoria atletica, ha esortato il gruppo a continuare ad allenarsi con serietà ed abnegazione, e credere di più nei propri mezzi, solo con questi ingredienti, si potrà disputare un campionato per giocare almeno alla pari con le altre squadre del girone. (Arom)

commenta, divertiti e cerca di essere educato