se11
Capitan Pericolo, guida i Due Principati al’ingresso in campo contro la Selezione Under 23

Per la seconda volta, in due partecipazioni, è ancora l’Arechi Rugby ad aggiudicarsi la 4°Tappa del Trofeo Campania Seven Seniores, svoltasi ieri al campo Luigi Moccia di Afragola battendo ancora una volta(7-5) nella finale per il 1°e 2°posto la Selezione Campania Under 23, guidata dall’ex tecnico dell’Avellino Rugby: Daniel Bianco. La Selezione, mantiene comunque saldamente la leader ship in graduatoria, con 44 punti. I Due Principati, nonostante il quinto posto conquistato, riescono a mantenere la seconda piazza, portandosi a 28 punti, seguita dal terzo proprio dal team salernitano a 24 e dal Rugby Vesuvio a 22. La franchigia irpino/salernitana, presente solo con otto elementi, ha fatto il possibile per racimolare quanto più punti possibili, ma è incappata nella fase a gironi in due sconfitte; di misura con i padroni di casa del Rugby Afragola 15-12(3-2) e con punteggio più largo con la Selezione Campania 35-5(7-1). Si è riscattata nella finale per il 5°e 6°posto contro il Rugby Vesuvio, dove è riuscita ad avere la meglio, battendo i vesuviani per 14-7 (2-1). Il terzo posto è andato ai sammaritani del Rugby Clan che han battuto il Rugby Afragola 10-5 (2-1).

Rugby Afragola – Due Principati (15-12)

Il primo incontro ha visto debuttare i padroni di casa contro i Due Principati, la giornata è stata piovosa che ha disturbato non poco i protagonisti in campo, la direzione delle gare è stata affidata, così come nella scorsa tappa irpina, al tandem salernitano: Liccardi&Giannattasio. Mister Caliano, riesce a reclutare solo otto elementi, gli infortuni di Izzo, Napoli e Console, la squalifica di Balsamo e l’indisponibilità di Iannaccone e De Luca, decimano non poco la pattuglia verde/granata, capitanata da Pericolo e composta da Salvarezza, Sellitto, Ruggiero, Govetosa, Balletta, Miraglia e da A.De Mattia. La gara inizia senza Ruggiero con un ginocchio in disordine, tenuto precauzionalmente in panca, in campo gli altri sette. L’inizio per i Principi è scoppiettante, un buon possesso in avanzamento costringe i locali alla difensiva, al 2′ la gara si sblocca, da una sortita di Salvarezza, nasce il vantaggio degli ospiti, l’ex Eagles viene fermato, De Mattia prosegue l’azione spostandosi sulla sx, questi a Govetosa che serve un comodo ovale a Pericolo che va in meta. Distanza proibitiva, Salvarezza non inquadra i pali nel drop a seguire. Afragola reagisce, il team di Vicale guadagna metri, i Principi invece concedono troppo, in due minuti riescono a ribaltare la situazione, bucando in entrambi i casi sulla sx del rettangolo, dove Sellitto&company non fanno buona guardia. 10-5, con questo risultato si chiude il tempo. La ripresa è ancora di marca afragolese, che buca le file avversarie al minuto numero 3, sfruttando una inadeguata salita difensiva. 15-5. Il tempo per recuperare c’è, Salvarezza alla sua maniera recupera un ovale a centrocampo e scappa in mezzo ai pali, Govetosa s’incarica del drop del 15-12, siamo al 5′, negli ultimi due minuti Miraglia&soci non hanno più energie fisiche e mentali per recuperare, arrendendosi così ad Afragola.

Selezione Campania under 23 – Due Principati 35-5

La consueta gara con la Selezione, questa volta non è all’insegna dell’equilibrio come le altre, i boys di Bianco appaiono decisi e determinati, approfittando della poca combattività e reattività dei Due Principati. La pioggia battente non favorisce di certo la velocità dei centometristi con la casacca verde/granata che ne beccano cinque già nella prima frazione di gioco, 25-0. Mister Caliano, rischia Ruggiero, Balletta è costretto a gettare la spugna, avendo difficoltà nel respirare dopo uno scontro di gioco. La Selezione ne segna altre due, subendo nel finale il ritorno dei ragazzi del Presidente Sbozza, che riescono a realizzare la meta della bandiera con l’eterno Pericolo che servito da De Mattia s’incunea nella difesa avversaria e buca sulla dx. Salvarezza non riesce ad andare a bersaglio. 35-5!

Due Principati – Rugby Vesuvio 14-7

Con le due sconfitte subite, i Principi chiudono in ultima posizione il proprio girone, disputeranno così la finale per il 5°e 6° posto con il Rugby Vesuvio, sconfitto sia dall’Arechi che dal Rugby Clan SMCV. Balletta non rientra, ancora il baby Ruggiero in campo, coraggiosa la sua prestazione. La gara inizia sotto il segno del Vesuvio, che ha in mano l’iniziativa, ma finalmente la difesa dei Principi è attenta e non commette alcuna sbavatura, anzi al 4′ da una ripartenza guidata da Pericolo, nasce il vantaggio, il capitano riesce ad arrivare fino a metà campo prima di servire Salvarezza che procede la galoppata alla sua maniera andando in mezzo ai pali, l’atleta mugnanese mette a segno anche i due punti per il  7-0. Il tempo si chiude conil Vesuvio ancora all’attacco, senza trovare fortuna. Il leit motiv non muta nella ripresa, i partenopei non ci stanno a perdere, ma l’occasione più invitante per chiudere il match è ancora dei Due Principati, con De Mattia che recupera l’ovale da una mischia chiusa e va in fuga, il veloce atleta atripaldese sembra arrivare al traguardo, ma nei ventidue gli viene a mancare il fiato per proseguire il blitz lasciandosi recuperare dai dirimpettai. L’azione prosegue ed il Rugby Vesuvio pareggia, un calcio al piede rimette tutto in discussione, l’ovale finisce in una zona di campo poco coperta, il giocatore che ha calciato ci crede e va rincorre l’ovale riesce ad arrivare prima degli avversari leggermente sbilanciati, e con un altro calcio si avvicina all’area di meta andando a segno, drop a bersaglio 7-7, al 4’minuto. Nei restanti, tre i Due Principati non demordono, raccolgono le ultime energie rimaste, e si fiondano all’attacco, l’occasione migliore la crea ancora Pericolo, tra i migliori in campo, l’atleta aiellese usa il piede oltre che le gambe, sembra arrivare in tempo per schiacciare, non è d’accordo l’arbitro che fa riprendere il gioco con un calcio di punizione dai cinque metri a favore dei Principi, De Mattia batte velocemente cogliendo impreparata la retroguardia vesuviana, siglando il nuovo vantaggio, Salvarezza allunga sul 14-7. Domenica si proseguirà con la 5°Tappa, organizzata dal’Arechi Rugby, al Terzo Tempo Village di San Mango Piemonte(Sa). I Due Principati, come al solito valuteranno, in base alla condizione fisica e alla disponibilità dei tesserati, alla ripresa degli allenamenti. Il termine utile per le iscrizioni scade giovedì 29 alle 16.30.

La formazione

Pericolo, Govetosa, Balletta, Miraglia, Sellitto, Salvarezza, Ruggiero, A. De Mattia

Mete: 2 Salvarezza, 2 Pericolo, 1 A. De Mattia

Drop: Salvarezza 4 (2/2) Govetosa 1 (1)

SE10
Palla o campo?

Successo per la Festa del Rugby a Penta di Fisciano!

Una leggera pioggerellina, non ha certo smorzato l’entusiasmo degli organizzatori e dei numerosi partecipanti della festa del Rugby, svoltasi sabato pomeriggio al campo Vittoria, in quel di Penta di Fisciano. “Si rugby chi può”lo slogan scelto dai dirigenti salernitani e dei Due Principati per promuovere questo giornata di divertimento all’insegna della palla ovale. Giovanissimi, giovani e meno giovani, hanno aderito all’invito del club, la giornata è iniziata nel primo pomeriggio con i ragazzini terribili dell’Under 10 e Under 12 che hanno dato vita ad una avvincente sfida a ranghi misti, poi è toccato a quelli dell’Under 14 e Under 16, anche in questo caso le due squadre sempre immischiate, hanno dato vita ad una partitella senza esclusione di colpi. Hanno chiuso infine, gli arzilli old che hanno dato il proprio contributo alla riuscita dell’evento. Presenti naturalmente e soddisfatti della riuscita della giornata ovale, i tre presidenti in carica: Luigi Sbozza dei Due Principati, Maurizio Cascone del Salerno Rugby ed Antonio Roca dell’Avellino Rugby, che hanno assicurato che eventi del genere si dovranno ripetere più spesso. Alla fine, dopo la meritata doccia, tutti a festeggiare con il ricco Terzo Tempo, preparato con cura e passione dallo staff di casa che ha permesso di chiudere in bellezza, una ricca e gustosa giornata, all’insegna della palla storta. (Arom)

bo 2

commenta, divertiti e cerca di essere educato