iv-dp
Una mischia ordinata vinta dai Principi

Come era nelle previsioni, la franchigia irpino/salernitana è uscita sconfitta dalla sfida del Ferrovia di Benevento, dove i padroni di casa del IV Circolo hanno avuto la meglio, passando in maniera abbastanza agevole con il punteggio di 48-0 (8-0) otto le mete subite (solo la metà trasformate), tre nel primo tempo e ben cinque nel secondo. I Due Principati – scesi in campo con una formazione ancora una volta rimaneggiata (solo diciotto le unità disponibili)dopo pochi minuti hanno perso anche capitan Zizza, vittima di un risentimento muscolare al quadricipite sx, subito dopo anche Consalvo è stato costretto alla resa, per il riacutizzarsi del dolore alla spalla dx – hanno lottato come hanno potuto, ma ben poco son riusciti a combinare, grazie anche la concentrazione e il buon stato di forma mostrati dagli avversari, che con questa vittoria accedono ai play-off (pool promozione) per provare la scalata alla categoria superiore. Altre dieci partite dividono i sanniti dall’ambito successo, un nuovo girone da sei squadre composto, anche dall’altra campana l‘Amatori Napoli, le due pugliesi: Salento XV Trepuzzi e Tigri Bari, e le due siciliane: Cus Catania Rugby e Nissa Rugby, gare di andata e ritorno in cui solo la prima classificata conquisterà la serie B. Gara non bella da vedere, spezzettata da molte interruzioni, inizio in sordina per i Principi, che lasciano l’iniziativa ai locali che dopo dodici minuti vanno a segno in due circostanze, triplicheranno poi ai sei minuti dal termine. Ripresa ancora senza mordente per Pericolo&company, che solo in rare circostanze impensieriscono i dirimpettai, lasciando loro l’iniziativa, il frutto del lavoro li porta a siglare altre cinque marcature che chiudono la contesa sul 48-0. Una settimana di pausa, poi si riparte il 25 gennaio con i play-out (pool retrocessione) un gironcino all’italiana composto da quattro squadre, con gare di andata e ritorno, dove oltre al team caro al Presidente Sbozza, vi faranno parte il Rugby Afragola, il Rugby Clan di Santa Maria CV e l’Amatori Torre, altre sei partite, quindi, dove solo le prime due compagini riusciranno ad ottenere la permanenza in serie C1, giocoforza le ultime due retrocederanno in serie C2. Nella giornata di domani o al massimo venerdì, il Comitato Regionale Campano, provvederà alla stesura del calendario.

La Formazione

15 Castiello 14 Accomando 13 Salvarezza 12 Pastore 11 Govetosa 10 Santomauro 9 Ruggiero (1’s.t. Pericolo) 8 Zizza (8’p.t. Miraglia) 7 Melone 6 Sellitto 5 D’Ardia 4 Villari 3 Consalvo(21’p.t. Lombardi) 2 Console 1 Balsamo. Non entrato Iannaccone 38′ p.t. cartellino giallo Sellitto.

Anche l’Under 12 a Benevento per Italia U20 – Francia U19!

Uno spicchio d’Irpinia, rappresentati dai ragazzini terribili dell’Under 12, guidati dal sempreverde Mernone, era presente al Pacevecchia di Benevento a tifare per gli azzurrini di Alessandro Troncon, chiaramente in compagnia dei parietà salernitani. La gara è inizia con una doveroso minuto di raccoglimento in memoria delle vittime francesi del terrorismo Si tratta della prima competizione che la nazionale transalpina gioca subito dopo l’assalto della testata satirica Charlie Hebdo. Esposto, per l’occasione, uno striscione sorretto dai bambini sul prato, in prossimità della tribuna. Inni nazionali e si parte il test match. Gli azzurri under 20, scendono in campo con una inedita maglia rossa per affrontare la Francia under 19 selezione Marcoussis, vivaio di primissima scelta con talenti emergenti che rifocillano le squadre di Club transalpine e la stessa Nazionale. Per la cronaca la gara è stata vinta dai galletti d’Oltralpe con il punteggio di 17 a 25 (3-4), da segnalare anche la presenza del sannita Antonio Fragnito entrato all’8′ del secondo tempo. (Arom)

u 20
Lo stridcione esposto a Benevento, in segno di solidarietà verso il popolo francese
commenta, divertiti e cerca di essere educato