dp-vs 2
L’irruenza degli uomini di mischia in uno dei tanti punti d’incontro effettuati ieri pomeriggio

Se è vero che in campionato, i Due Principati sono ancora a digiuno di vittorie, almeno nelle gare amichevoli riescono quantomeno a brindare. Al Manganelli, ieri pomeriggio infatti, la franchigia irpino-salernitana ha avuto la meglio sul Rugby Vesuvio, in una partita ricca di emozioni, spuntandola con il punteggio di 40-27, sei le mete realizzate dai padroni di casa di cui cinque trasfornate, cinque quelle degli ospiti solo una realizzata. Vendicata, per così dire, la sconfitta patita all’esordio, lo scorso 14 settembre quando la compagine guidata dai fratelli Tagle, ebbe la meglio, passando al Manganelli con il punteggio di 12-27(2-5). I due team, legati da una reciproca stima e sincera amicizia, si son dati appuntamento per l’eventuale bella, che sicuramente si organizzerà nella lunga pausa a cavallo delle festività natalizie. Riassaporano l’odore della vittoria, dicevamo, l’ultimo squillo sempre in un test match, i Principi lo effettuarono, nella gara con l’unione tra l’Aurunci Formia e gli inglesi del Preston Grasshopers, quando sempre al Manganelli s’imposero con il punteggio di 21-7, tre mete ad una (Balsamo, G.Muotri, Miele). “Speriamo che presto queste vittorie arrivino anche in campionato – così ha chiosato uno del tris di allenatori della franchigia, l’irpino Caliano, che ha poi aggiunto – Successo che fa morale, ci voleva per stuzzicare un pò di entusiasmo tra i ragazzi, vittoria meritata, arrivata al termine di una partita giocata forse con un pò troppa superficialità da entrambe le squadre, dove i ragazzi hanno espresso a tratti un bel gioco, non dimentichiamo che i nostri avversari pur giocando una categoria al di sotto della nostra, comunque sono clienti scomodi, le tre vittorie su tre nel campionato di appartenenza lo testimoniano – ha quindi concluso – ci sono ancora alcune cose che non vanno, a tratti i ragazzi sono stati disordinati, sbagliando anche le cose più semblici, abbiamo ancora tanto da lavorare, ne siamo consapevoli, il prossimo test match con la Partenope Napoli che si svolgerà mercoledì all’Albricci, ci darà sicuramente ulteriori indicazioni per cercare di correggere gli errori commessi sinora”.

La partita

Dei ventidue convocati annunciati, mister Caliano e l’allenatore/giocatore M. Muotri (l’altro tecnico Stanzione, era impegnato con l’Under 16) in extremis devono rinunciare a Gaita, vittima di un attacco febbrile e all’estremo Napoli, in non perfette condizioni fisiche, quindi optano per una solida prima linea composta da Petruzziello e Sellitto con Console nell’abituale ruolo di tallonatore, in seconda linea agiscono Melone e Villari, in terza capitan Zizza ed il recuperato Crispino, con Salvarezza ad otto, linea mediana affidata ad Izzo ed all’altro infortunato rientrato Santomauro, i fratelli Muotri sono i due centri, Ruggiero e Castiello le due ali, l’albanese Rumano l’estremo. Nei quattro tempi da venti minuti decisi, spazio anche ai cinque panchinari, Miraglia, Lombardi, D’Ardia, Accomando e Cherubino. Inizio da dimenticare per i ragazzi del Presidente Sbozza che dopo 4 minuti subiscono la prima meta non realizzata con il calcio a seguire (0-5), fortuna che la reazione è di quelle convinte e determinate, nel giro di quattro minuti, a cavallo tra il 10’ed il 14′ i locali riescono a ribaltare il risultato, andando a segno prima con il baby Ruggiero, poi con skizzo Izzo, solo uno dei due calci verrà eseguito correttamente dal minore dei Muotri(12-5) con questo punteggio termina il primo dei quattro tempi, da registrare un infortunio di cui è stato vittima Petruzziello, che è stato costretto ad abbandonare la contesa dopo uno scontro di gioco dove ha rimediato una botta al ginocchio. La seconda frazione di gioco vede ancora i Principi protagonisti, quando riescono a siglare altre due segnature, una firmata Salvarezza (22′)che s’incarica anche di piazzare in maniera vincente il calcio aggiuntivo (19-5) e l’altra da Cherubino (29′) questa volta è M. Muotri ad aggiungere altri due punti, per il 26-5. Sembra che tutto fili liscio, invece un improvviso calo di concentrazione da parte dei padroni di casa  permette ai biancoblu partenopei di rientrare in partita, che trovano la seconda meta al 32′ e la terza al 39′, nessuna delle due andata a bersaglio, così il secondo tempo si chiude sul 26-15. Anche l’inizio del terzo,  Console&company appaiono un pochino appannati, continuando a subire il forcing dei vesuviani che al 4′ vanno ancora in meta, neanche questa trasformata, 26-20. Finalmente i Principi si svegliano dal torpore, la pioggia che si abbatte sul Manganelli, sembra rinvigorirli, e l’albanese Rumano che suona la carica, tra i migliori in campo insieme a Cherubino, Ruggiero e G. Muotri, di prepotenza si impossessa di un ovale resistendo alle cariche avversarie riesce a schiacciare la quinta meta di giornata, bersaglio centrato stavolta da G. Muotri, per il 33-20 al minuto 14, trascorrono altri quattro minuti, ci pensa Cherubino a mettere al sicuro il risultato, sfondando alla sua maniera sul lato dx arrivando a depositare il pallone in mezzo ai pali, ancora G. Muotri fa 40-20. Squadre sfinite nell’ultimo tempo da disputare, dove oltre la quinta meta degli ospiti, finalmente realizzata con il calcio aggiuntivo, che fissa il risultato finale sul 40-27, si registra anche purtroppo l’infortunio alla spalla dopo uno scontro con un avversario per il baby Ruggiero, che insieme a Petruzziello nelle prossime ore sarà visitato dallo staff medico dei Due Principati. Giornata di riposo quest’oggi, l’inizio delle sedute è previsto per domani sera a Largo Santo Spirito, mercoledì come ha ricordato mister Caliano, si va all’Albricci per l’allenamento congiunto con la Partenope Napoli, chiuderà il consueto allenamento di venerdì al Vestuti di Salerno, per domenica, quando si osserverà l’ultimo turno di riposo, prima della ripresa delle ostilità, lo staff tecnico sta valutando se effettuare una nuova amichevole oppure un allenamento supplementare, o addirittura di concedere una giornata di riposo.

La formazione

15 Rumano 14 Castiello(Cherubino) 13 M.Muotri 12 G. Muotri 11 Ruggiero 10 Santomauro 9 Izzo 8 Salvarezza 7 Zizza 6 Crispino (Lombardi) 5 Melone (Accomando) 4 Villari (D’Ardia) 3 Petruzziello(Miraglia) 2 Console 1 Sellitto

Settore Giovanile

Si chiude con tre sconfitte la mattinata per il Settore Giovanile, una prevedibile per la debuttante Under 14 che si è dovuta arrendere alla più quotata Partenope Napoli, cedendo per 54-12, nove mete a due, quasi tutti debuttanti i tredici scesi in campo che non hanno affatto demeritato, tenendo testa agli avversari almeno fino ad inizio del secondo tempo. Le altre due sanno invece di beffa, infatti sia l’Under 16 che la 18, si son dovuti arrendere sempre alla Partenope per soli due punti, 17-15(3-3)per la sedici, che vinceva 12-15 fino ad un minuto dal termine, beffatta e sorpassata proprio allo scadere, prima sconfitta stagionale per i ragazzi allenati dal duo Sansone&Stanzione, sia l’Under 18 di Minelli che cede 22-20. Prossimi impegni entrambi casalinghi nel verde del Manganelli, domenica 23 novembre ore 10:30 per la sedici ore 12:30 per la diciotto, per entrambi l’ avversario sarà l’Amatori Torre del Greco. In programma sempre a Largo Santo Spirito nel pomeriggio una tappa del Trofeo Seven Under 16 femminile. (Roar)

u14
Il debutto dell’Under 14 di mister F.Muotri e l’accompagnatore V. Liguori
commenta, divertiti e cerca di essere educato