seven8
La prima meta di Salvarezza alla Selezione Under 23

La 3°Tappa del Trofeo Campania Seven Seniores se l’aggiudica la Selezione Campania Under 23, che leggittima così il primato in classifica (34 punti) , ma i Due Principati non stanno a guardare, pur perdendo i due incontri con i selezionati, vincendo le due gare con il Rugby Vesuvio conquistano il secondo posto nel torneo, consolidando il secondo in classifica generale (24) tallonati proprio dai vesuviani (20). Sicchè gli Under 23, guidati dall’ex direttore tecnico dei lupi, Mister Whithe Bianco, si riscattano dalla sconfitta di domenica scorsa in finale contro l’Arechi, e portano a casa anche questa tappa, vincendone due delle tre disputate finora. Non hanno avuto vita facile però, in quanto la franchigia irpino/salernitana pur perdendo entrambe i match, così come in occasione della prima tappa, ha dato filo da torcere alla Selezione, cedendo 5-22 nella gara di andata (1-4) e 19-26 (3-4) in quella di ritorno. Le due vittorie contro l’ostico Vesuvio, hanno allietato comunque la giornata ai ragazzi del Presidente Sbozza, 17-7(3-1) la gara di andata, pur giocando con un uomo in meno per quasi tutti e due i tempi, causa l’espulsione di Balsamo, e 28-19 (4-3) in quella di ritorno, Salvarezza ancora mattatore della tappa, altri sette centri che vanno a sommarsi ai nove precedenti, per un totale di sedici mete, sempre più capocannoniere del torneo. A segno anche la gazzella Iannaccone con due marcature, una invece per l’eterno Pericolo e Iron Man Balletta.

Due Principati- Selezione Under 23 Campania 5-22

Mister Caliano, raduna ben undici unità, deve rinunciare all’annunciato Accomando, un risentimento alla malandata caviglia gli consiglia ulteriore riposo, a Napoli e a De Luca, assolda in rosa i tre non convocati da Bianco(il solo G.Muotri è stato arruolato): Ruggiero, Izzo e Iannaccone, a questi si aggiungono i soliti: Salvarezza, Sellitto, Pericolo, Balletta, Balsamo, ConsoleMiragliaed il rientrante Govetosa. Nella gara d’esordio, diretta dalla coppia salernitana Liccardi/Giannattasio, partono in panca: Izzo, Miraglia, Pericolo e Balletta. L’inizio è a favore dei padroni di casa, che al primo giro di lancette, sbloccano il risultato, Iannaccone parte dal centro, scorgendo un superiorità sulla sx, servendo l’ovale a Balsamo, che avanza e regala a Salvarezza la prima meta di giornata. Il drop dell’ex Eagles non va a bersaglio 5-0. La reazione dei selezionati non tarda ad arrivare, sfruttando al meglio la confusione ed un ingiustificato nervosismo che i Principi che riescono a creare, facendosi del male da soli. Tre ceffoni in rapida successione chiudono il tempo sul 5-17. Caliano corre ai ripari, sosituendone tre, Izzo per Govetosa, Pericolo per Iannaccone, Miraglia per Console, i verde/granata appaiono più ordinati, avendo per l’intero arco della ripresa il possesso dell’ovale, non riuscendo però a sfondare grazie anche all’attenta difesa degli Under 23 che nel finale raggiungono anche la meta bonus, chiudendo sul 5-22.

Due Principati – Rugby Vesuvio 17-7

Solo cinque minuti di riposo e Pericolo&company si rituffano di nuovo in campo, il calendario riserva infatti subito la sfida contro il Rugby Vesuvio. Mister Caliano mischia le carte in panca rimangono: Iannaccone, Console, Govetosa e Ruggiero, dentro quindi Balletta, proprio l’ex Cavalieri Prato imbeccato da Izzo va in meta al centro dei pali, Salvarezza trasforma, 7-0. I Principi sembrano controllare agevolmente l’incontro, ma ancora un ingiustificato nervosismo gioca un brutto scherzo, è il corallino Balsamo che cade nella trappola della provocazione, ordita dai partenopei, reagendo platealmente sotto gli occhi del direttore di gara, costretto a sventolargli il rosso diretto che lo costringe alla doccia anticipata. Console intanto fa rifiatare Miraglia, allo scadere nonostante l’inferiorità numerica i locali raddoppiano, ancora Izzo assist-man che serve Salvarezza il quale si abbatte come un fulmine nelle file vesuviane, il drop esce 12-0. Nella ripresa dentro Iannaccone per il claudicante Izzo. Il Vesuvio, prova a raddrizzare l’incontro, sfruttando la superiorità numerica, ma riesce solo al 6′ ad andare a segno, grazie ad un passaggio errato in fase d’impostazione dei verde/granata, 12-7. Manca un minuto, entra Ruggiero per Balletta, ed è proprio il neo entrato che va a recuperare con un prodigioso intervento, l’ovale, lo smista per Sellitto che galoppa sul lato sx, dove c’è superiorità, questi lo gira a Pericolo il quale omaggia l’accorrente Iannaccone che non ha problemi a realizzare, egli stesso va al drop senza trovare fortuna, finisce 17-7.

Selezione Under 23 – Due Principati 26-19

La Selezione senza problemi si sbarazza del Vesuvio, 36-0 siglando sei mete, tre per tempo, alchè è pronta per la gara di ritorno con i Due Principati, Caliano che non potrà più contare su Balsamo, rimane in panchina Console, Ruggiero e Govetosa. L’inizio gara è a favore della Selezione che buca le maglie avversarie in due circostanze portandosi sul 14-0. La reazione dei Principi è furibonda che replicano immediatamente al 5′ grazie ad un intuizione di Sellitto che trova un varco prima di lanciare in meta Iannaccone che sfonda sulla sx e al 6′ quando il solito Salvarezza fa tutto da solo, battendo una punizione dai dieci metri, sorprendendo gli Under 23 si va a riposo sul 14-12 per i boys di Bianco. Il sorpasso arriva ad inizio del secondo tempo, grazie ad un bella giocata di Console che crea uno spazio, prima di darla a Pericolo che si accorge dell’arrivo di Salvarezza, il funambolico atleta mugnanese accellera e vola in mezzo ai pali, 14-19. Sembra fatta, ma la Selezione non demorde, riesce ad organizzarsi e ribalta nuovamente il risultato segnando due mete fotocopia, bucando sulla sx, dove i Principi non fanno buona guardia, portandosi sul 26-19. Entrano anche Miraglia per Console e Govetosa per Balletta, ma lo score finale non cambia.

Rugby Vesuvio – Due Principati 19-28

Sfumato l’assalto al primo posto, a Miraglia&soci tocca difendere il secondo, ancora lo sgorbutico Rugby Vesuvio sulla propria strada. Caliano gestisce al meglio le risorse dei suoi, partono in panchina l’acciaccato Izzo, Miraglia e Govetosa il resto tutti in campo. L’inizio dei padroni di casa è entusiasmante, dopo due minuti, Console con un guizzo avanza e serve Iannaccone, questi imbecca Salvarezza che alla sua maniera va in mezzo ai pali, 7-0. Passa un solo minuto ed arriva la gloria anche per l’eterno Pericolo che trotta in velocità e con una serie di finte elude l’intervento degli avversari e appoggia oltre la linea bianca, egli stesso s’incarica della trasformazione, 14-0. Il Vesuvio reagisce e ritorna in gara segnando la meta del 14-7, ma un minuto dopo ci pensa ancora Salvarezza a mettere le cose in chiaro recuperando l’ovale da centrocampo e andando ancora a segno per il 21-7. In questo scoppiettante primo tempo, sul finire ancora i bianco-blu ospiti trovano le energie per riportarsi sotto: 21-14. Ad inizio ripresa, la solita staffetta Miraglia per Console. La stanchezza si comincia a far sentire i Principi arretrano troppo il baricentro, il Vesuvio ne approfitta segnando al 4′, non trasformando il drop, accorciando sul 21-19. La tensione nervosa che nella prima gara aveva attanagliato i Due Principati, questa volta colpisce i partenopei, vola qualche parola di troppo che non sfugge all’attenzione del direttore di gara, che punisce con un giallo un giocatore ospite. Anche con l’uomo in meno, il Vesuvio ci prova ma fa i conti senza Salvarezza che ruba l’ovale da una mischia chiusa e compie l’ultima prodezza di giornata, correndo alla sua maniera, chiudendo la pratica sul 28-19 regalando il secondo posto ai Due Principati.Per la cronaca la gara finale, Selezione Under 23 – Rugby Vesuvio termina 38-0 (6-0). Domenica prevista la 4° Tappa, organizzata dal Rugby Afragola, che dopo varie peripezie è ritornato a giocare al campo Moccia, start ore 11:00. I Due Principati, valuteranno in extremis se aderire o meno alla tappa, al momento l’infermeria si è nuovamente affollata, gli infortuni di Izzo(caviglia gonfia), Console(vertebra incrinata) Pericolo (schiena) Salvarezza (ginocchio infiammato) la probabile squalifica di Balsamo mettono in seria discussione la partecipazione, c’è tempo fino a giovedì alle 16:30 per decidere.

La formazione

Miraglia, Console, Balletta, Balsamo, Salvarezza, Izzo, Iannaccone, Ruggiero, Sellitto, Pericolo, Govetosa.

Mete: 7 Salvarezza, 2 Iannaccone, 1 Pericolo 1 Balletta

Drop: Salvarezza 7/8, Pericolo 1/1, Iannaccone 0/2

Cartellino Rosso: Balsamo

salvar
I Principi metidano. Al Centro(con il caschetto) Oreste Salvarezza, semptre più capocannoniere del torneo, con 16 mete

Memorial Cambi: la quinta edizione va alla Selezione laziale.

Grande successo di partecipazione alla quinta edizione del Memorial Andrea Cambi – torneo per selezioni regionali under 14. Sui campi dello stadio Enrico Chersoni di Prato è andato in scena un evento dedicato ai migliori talenti del rugby giovanile del centro e sud Italia dove alla fine è la selezione del Lazio a spuntarla di misura sui ragazzi della Toscana – Area Gigli. Presente anche la Selezione Campania con ben due formazioni che hanno chiuso entrambe al quinto posto. Come detto, hanno partecipato all’evento anche cinque atleti, tutti di sponda salernitana della franchigia, Fuoco, Stanzione junior, Cannoniero, Civali e Musella. Questa la classifica finale: 1) Lazio 2) Toscana (Gigli), 3) Emilia 4) Romagna A pari merito le altre squadre premiate come partecipanti: Toscana (Pirati), Marche, Campania1, Campania2, Toscana (Interno) Miglior Giocatore: Manfedi Albanese (Lazio)(Roar)

under 14
La Selezione Under 14 del Lazio, vincitrice del Memorial Cambi
commenta, divertiti e cerca di essere educato