dp-ve 3
Quattro i precedenti con il Rugby Vesuvio, due vittorie per i napoletani, una per i Principi, un pareggio

Come se fosse uno scherzo del destino, le due protagoniste dello scorso campionato di serie C2, vale a dire il Rugby Due Principati ed il Rugby Vesuvio, domani si incontreranno anche nella categoria superiore. Dopo aver duellato a lungo nella pasata stagione, dove la franchigia irpino/salernitana conquistò la promozione sul campo tagliando per prima il traguardo, la compagine napoletana in estate è stata promossa d’ufficio, grazie al ripescaggio in serie B dell’Arechi Rugby. Sicchè le due formazioni, domani pomeriggio, drop d’inizio previsto per le 15:30, si scontreranno di nuovo nel palcoscenico del Caravita di Cercola, in una gara valida per la 4’giornata del girone di andata del campionato di serie C1, girone H. Archiviata la sconfitta tra le mura amiche contro l’Amatori Torre, i Principi affronteranno una squadra che sta accusando gli stessi problemi, infatti il Rugby Vesuvio, al debutto in questo campionato, è il fanalino di coda del girone, un solo punto conquistato nelle prime tre giornate, quello alla prima nella propria tana, quando uscì sconfitto di misura dall’Amatori Torre del Greco(21-23). Poi altre due sconfitte, senza aver raccolto nulla, contro il Rugby Clan, alla seconda giornata, 43-14(7-2) e domenica scorsa contro la capolista Partenope Napoli, 53-3(9-0). Queste tre battute d’arresto, li portano così ad occupare l’ultima posizione della graduatoria, con un solo punto, quattro mete realizzate, 38 punti fatti e 119 subiti. I verde/granata dopo la convincente prova d’esordio contro i sammaritani del Rugby Clan(24-17) vengono da due sconfitte consecutive, in trasferta con il San Giorgio del Sannio(46-12) e quella di cui sopra, patita ai danni dell’Amatori Torre(12-29), occupano il terz’ultimo posto in classifica con cinque punti, 8 mete realizzate, 48 punti fatti e 92 subiti. Numeri leggermente a favore del sodalizio caro al Presidente Sbozza, ma ci sarà poco da fidarsi. Infatti nelle uniche due apparizioni al Caravita, Zizza&company non hanno mai vinto, si annovera un sonoro 32-0(5-0), nella sfida di due anni orsono, ed il pareggio (25-25) nel gennaio scorso. Aldilà della cabale del terreno di gioco, il team guidato dai fratelli Tagle, sicuramente si presenta come un avversario sgorbutico, pronto a dare tutto per conquistare la prima vittoria in campionato. Chiaramente per riuscirci, si dovrà vedere se il XV ospite sarà d’accordo. Nelle due sedute, disputate al Curteri di Mercato San Severino, il direttore tecnico dei Due Principati, Maurizio Cascone, insieme al suo staff, ha fatto lavorare duramente i suoi ragazzi, spiegando che questa è una di quelle partite in cui non si dovrà perdere assolutamente di vista l’obiettivo finale, cioè quello della vittoria. A parte Guarino, operato alla mano dx, e Feo indisponibile, dovrebbero essere 23 gli uomini in cui l’esperto tecnico salernitano potrà contare, li elenchiamo al solito in ordine alfabetico: Amodeo, Cannoniero, Cinquanta, Console, D’Ardìa, D’Arminio, Della Rocca, Iannaccone, Illiano, Lombardi, Longo, Lucia, Maccaronio, Marino, Marrazzo, Moccaldi, Musella, Pellegrino, Petolicchio, Rago, Rocco, Sellitto, Zizza. (Arom)

ve-dp 2
Nella foto, il pareggio 25-25 dello scorso gennaio
commenta, divertiti e cerca di essere educato