in attesa
Lupi in attesa del debutto in Coppa

Nella prima giornata della terza edizione della Coppa Campania, che vedeva l’Avellino Rugby riposare, si è disputata l’altra partita del girone C, al “Giovanni Leone” di Pomigliano d’Arco, la formazione nata dalla fusione tra Aquile sveve e Partenope Pomigliano, ha strapazzato il Rugby Vesuvio, con il risultato di 54-7. Otto mete, di cui sette trasformate, suddivise tre nel primo tempo e cinque nella ripresa, hanno decretato il pesante passivo. Partita, senza storia, decisa dalla freschezza atletica dei padroni di casa, che ricordiamo hanno disputato con discreto successo il torneo under 20 del raggruppamento laziale, se aggiungiamo anche i migliori giovani della Partenope Pomigliano che hanno chiuso al terzo posto il torneo di serie C, il XV allenato dal salernitano Maurizio Cascone, si è dimostrato davvero una squadra completa in ogni reparto. Resta da vedere, se i meriti dei vincitori, vanno aldilà dei demeriti degli sconfitti che quest’ oggi, non sono riusciti ad imporre il proprio gioco, come spesso hanno fatto in campionato. Vincenzo Fico, tecnico dell’ Avellino, ovviamente non poteva mancare a questo appuntamento, che vedeva in campo le prossime due avversarie della sua truppa, così ha commentato l’incontro ” Sono rimasto stupito, dal gioco espresso dalle Aquile, che con i 5-6 innesti presi dalla Partenope, mi hanno fatto davvero una bella impressione, hanno sfruttato molto la velocità dei 3/4, bucando sistematicamente la difesa dei porticesi, senza contare la maggiore vigoria fisica che gli ha permesso di dilagare nel finale – continua poi aggiungendo – del resto erano tutti ragazzi dell’ under 20, che anche se poco esperti, hannno sfruttato la migliore arma che avevano in loro possesso, la velocità! Il Vesuvio, che domenica ci farà visita, aveva iniziato bene l’ incontro, ma si è andato spegnendo, man mano che passavano i minuti, cadendo sotto i colpi sferrati dagli avversari. Domenica verranno a casa nostra, sicuramente ansiosi di riscattarsi, ci vorrà il migliore Avellino Rugby, se vogliamo iniziare quest’avventura con una vittoria. Per recuperare, il clima partita, dopo queste tre settimane di assenza di gare ufficiali, ho aggiunto una seduta di allenamento in più , oltre a mercoledì e venerdì, i ragazzi si alleneranno anche questa sera”. Intanto venerdì sera, presso l’hotel “Il Molino” di Benevento, il presidente della Fir Giancarlo Dondi, il presidente della Fir campana Gennaro De Falco ed il consigliere federale Michele Manzo, in occasione del rimodernamento dello stadio “Pacevecchia”, hanno tenuto una conferenza, con tutti i presidenti delle squadre campane. Il presidente Antonio Roca, ha presenziato per l’ Avellino Rugby, lo stesso Dondi non ha fatto mancare parole di elogio, per i passi da gigante ottenuti in questo ultimo anno, grazie all’ inaugurazione del campo nuovo di “Parco Santo Spirito”, e per aver presentato per la prima volta l’ intero settore giovanile, con l’ aggiunta dei programmi scolastici presso le scuole medie “Solimene” di Avellino e la “Caruso” di Altavilla irpina.

Settore giovanile: under 14

Ieri mattina, presso lo stadio “Pacevecchia” di Benevento, si è svolto il XXVIII torneo minirugby città di Benevento. L’ Avellino insieme alla Fortidudo Euritmica del Presidente Zirilli e del coach Antonio Ievoli, si è iscritta alla categoria under 14, dove è stata abbinata ai pari età del Rugby Salerno, delle Streghe Benevento, e del Rugby Aquila. Due sconfitte ed una vittoria, con un terzo posto finale per i ragazzi terribili di capitan Roberto Ievoli. Nella prima partita, sconfitta con il Rugby Salerno per 10-0, i salernitani iniziano alla grande, realizzando due mete in pochissimo tempo, poi i ragazzi si svegliano dal torpore, difendendosi con più ordine, non subiranno più mete, non riuscendone però neanche a realizzarne. Nella seconda gara, contro Le Streghe, irpini più concentrati, trovano subito il vantaggio con capitan Ievoli, poi i sanniti pareggiano, sfruttando un’incertezza della difesa, veemente reazione degli ospiti che nel finale trovano la meritata meta del sorpasso, grazie all’altavillese Antonio Pinto, che trascinato dalla mischia schiaccia l’ ovale in meta. Nella terza partita, contro la forte Aquila, i ragazzi entrano in campo stanchi e demotivati, 20-0 il risultato finale, con quattro mete non trasformate dagli abruzzesi, coach Ievoli effettua ben sei sostituzioni, dando così la possibilità a tutti di poter disputare almeno uno spezzone di partita, alla fine così ha commentato ” Sono soddisfatto del gioco offerto dai ragazzi in tutte le partite del torneo anche se mi devo rammaricare solo del calo di concentrazione ravvisato all’inizio della partita contro L’Aquila rugby. Visto il gioco e la grinta espressa nella partita precedente contro Le Streghe di BenEvento mi aspettavo un risultato ben diverso. Comunque il torneo di Benevento resta sempre una grande opportunità per la crescita dei giocatori e sia io che il presidente Zirilli siamo contenti che i nostri ragazzi abbiano comunque ben figurato dando, per l’ennesima volta, esempio di fair play e convivialit. Senza contare che questo torneo, valeva anche da concentramento, utile per non incappare nella consueta penalizzazione per il prossimo campionato.” (Arom)

commenta, divertiti e cerca di essere educato