col santa maria
L’incontro con i sammaritani dello scorso anno

Altro week-end da vivere tutto di un fiato per l’ Avellino Rugby, impegnato anche questa settimana su quattro fronti. Si inizia sabato prossimo con l’ under 14, impegnata al ” Pacevecchia” di Benevento contro i pari età, dell’ Usr Benevento. Purtroppo non arrivano buone notizie, da questo settore, il numero dei ragazzi classe 1998-99, non è sufficiente per raggiungere il numero idoneo da schierare in campo, al fine che i concentramenti siano ritenuti validi. Per giudicare un concentramento valido, bisogna schierare 13 baby in campo e due in panchina, per evitare la penalizzazione nel prossimo campionato c’è bisogno che l’ Avellino raggiunga 15 di questi concentramenti, al momento non è stato ritenuto valido neanche uno, quindi da questo momento in poi fino a giugno, la società cara al Presidente Roca,  dovrebbe parteciparvi a tutti, se vuole evitare i 4 punti di penalità. Il compito appare abbastanza arduo, ma si farà il possibile per raggiungere l’ obiettivo prefissato in partenza.

Under 16
Archiviata la sconfitta contro il Rugby Salerno, domenica alle ore 11:30, ritorna al “Santo Spirito”, l’ Under 16 faranno visita ai ragazzi del duo Zirilli&Ievoli, la capolista  IV Circolo Benevento, in una gara valevole per la 1° giornata del girone di ritorno, impegno almeno sulla carta proibitivo, ma Pinto&company faranno di tutto per cercare di frenare la marcia della capolista.
Under 20

Ancora in trasferta l’ Under 20 di Caliano, che è di scena alle ore 12:00 al “Pacevecchia” di Benevento, contro i Gladiatori Sanniti, compagine che si trova al penultimo posto in classifica, mentre i lupacchiotti sono al terz’ultimo, in una gara valevole per la 3° giornata del girone di ritorno. All’ andata, i sanniti non si presentarono al “Santo Spirito”, decretando la vittoria a tavolino per 20-0, al momento una sola vittoria conquistata ai danni del  Rugby Nuceria, ultimo in classifica. Potrebbe essere la partita della svolta per capitan Fiore&company, visto che hanno di fronte un avversario di pari rango. Ancora appiedato Caputo, che deve scontare un altro turno di stop, Caliano conta di recuperare Esposito, Cillo, Oliviero e Perrotta, reduci da infortuni e non ancora non al meglio della condizione.

Serie C
Torna tra le mura amiche, anche la Seniores che alle ore 15:00 – quindi non alle 14:30 come di consuetudine – riceve la visita della capolista, il Rugby Clan di Santa Maria Capua Vetere – ancora imbattuta, reduce da 13 vittorie consecutive – . Altro impegno, dove la truppa di Fico, avrà pochissime possibilità di prevalere, ma sicuramente proverà a tirare qualche scherzetto agli amici sammaritani, come successe lo scorso anno, quando i ragazzi di mister Paolisso si imposero per 3-18, senza riuscire a conquistare il punto aggiuntivo di bonus, in quanto non trovarono la quarta meta utile alla causa, comunque il punto perso non compromise la marcia trionfale dei gialloblu, il quale si arrestò solo agli spareggi persi, nelle sfortunate gare contro il San Giorgio Reggio Calabria , 27-31, al “F. Casino” – se avesse vinto quella gara il Clan andava direttamente in serie B – e quella per l’ accesso agli spareggi con le aeree 2-3, persa sul neutro di Latina contro il Rugby Civitavecchia Centumcellae – 22-23 per i laziali il risultato finale – . Anche quest’ anno il sodalizio del Presidente Casino, sta dettando legge nel girone, i sette punti di vantaggio che vanta sulle inseguitrici, non dovrebbero creare ostacoli per raggiungere l’ obiettivo prefissato. 59 i punti conquistati fino ad ora, 13 vittorie – 7 con il bunus, 6 senza, due volte il IV Circolo, l’ Amatori Napoli, il Rugby Salerno, la Partenope Pomigliano e l’ Amatori Torre sono riusciti a rallentare i casertani –  32 i punti conquistati in casa, 27 quelli fuori. 63 le mete realizzate, solo l’ Usr Benevento ha fatto meglio, 401 i punti fatti, secondi ancora ai sanniti, 89 i punti subiti, nessuna squadra è riuscita in tanto quindi difesa meno perforata del campionato. I precedenti ovviamente sono tutti a favore dei sammaritani, che nelle dodici occasioni  in cui le due squadre si sono affrontate, hanno sempre fatto bottino pieno, solo lo scorso anno , appunto,  non riuscirono ad aggiudicarsi l’ intera posta in palio. Mister Fico, messa in archivio la batosta di Benevento, conta di recuperare qualche uomo per arginare l’armata gialloblu, risolto l’ inghippo carta d’identità per Pericolo, Caliano dovrebbe fare in tempo a raggiungere la squadra dopo l’ impegno dell’ Under 20, restano da valutare le condizioni degli altri acciaccati. Nelle due sedute svolte, martedì e mercoledì, il tecnico biancoverde non è stato di certo aiutato dallo sciopero degli autotrasportatori, che sta paralizzando l’ intero “Stivale”, infatti gli atleti provenienti dal napoletano, causa la mancanza di carburante sono impossibilitati a raggiungere il capoluogo irpino, sperando che per venerdì la situazione si normalizzi, Fico potrà stabilire le condizioni dei vari Barca, Porcelli e Allocca assenti domenica scorsa e di Sepe uscito anzitempo per le solite noie alla caviglia. Non migliorano invece  le condizioni degli altri assenti, Iannaccone e Iandolo sono ancora k.o. si nutre qualche speranza per recuperare Sellitto e Barbarisi. Mentre appare più grave del previsto la situazione di Romano Borriello, colpito ad un ginocchio, ma rimasto stoicamente in campo, il talentuoso atleta avellinese si dovrà sottoporre ad una risonanza magnetica per capire l’ entità delle noie che gli stà provocando il ginocchio. Solo nella seduta di venerdì si potrà avere un quadro completo su quanti componenti potrà contare il trainer dei lupi, prima della meritata pausa che arrverà domenica prossima, per la 1° giornata del VI nazioni – per la cronaca, gli azzuri del nuovo tecnico Bruniel, sono attesi a Parigi dalla Francia, che lo scorso anno fu battuta al Flaminio.
Le altre
Vince ancora il Rugby Clan che fa ’13, ma perde un punto dalle inseguitrici, i sammaritani espugnano il terreno del IV Circolo (7-17) ma non riescono a marcare la quarta meta, utile per il punto aggiuntivo – così come nella gara di andata – Ne approfittano le dirette concorrenti, l’ Usr ha vita facile su di un rimaneggiato Avellino (83-0) e l’ Alcott Amatori Napoli che suda più del dovuto contro il Rugby Salerno, ma riesce ad ottenere il quinto punto, lasciandone uno ai salernitani (30-23). Continua l’ avanzata dell’ Amatori Torre che sbanca Nocera (0-33), e si avvicina alla quarta piazza che dista soli tre punti, vince anche la Partenope Pomigliano in casa 8anche se è la stessa) del Rugby Vesuvio (3-48). Torna alla vittoria, dopo una lunga striscia negativa il Rugby Afragola, che supera i Wasps sul terreno amico anche con il bonus (27-0) scavalcando in classifica l’ Avellino. (Roar)
commenta, divertiti e cerca di essere educato