i wasps
Addio Wasps, o meglio arrivederci!

Con una triste nota apparsa sul loro sito apprendiamo che i vesponi di Castellammare hanno lasciato il campionato di serie C, a quanto pare arrivano jaccuse da parte dalle istituzioni, dagli sponsor e non ultimi dalla Federugby campana, per la questione riguardante l’ omologazione scaduta il 31 dicembre e non rinnovata del campo Comunale ” Olimpia” sito in Sant’ Antonio Abate, accusati appunto di averli abbandonati al proprio destino. L’ Avellino Rugby si augura che quanto prima, in quel di Castellammare di Stabia, cittadina che ha grandi tradizioni rugbistiche e ha sempre sfornato grossi talenti, il movimento ovale ricominci al più presto. A questo punto – come già accadde nello scorso torneo, quando ad inizio del girone di ritorno il Fortore Rugby abbandonò per motivi pressochè identici – la classifica subirà qualche stravolgimento, alle squadre partecipanti verranno sottratti i punti guadagnati contro il team del Presidente De Antonellis, quindi all’ Avellino Rugby, avendo vinto 7-12, conquistando quattro punti, gli verranno automaticamente tolti, passando da 14 a 10 punti.<br> Domani pomeriggio – ore 15:00 – arriva al “Santo Spirito” la schiacciasassi Rugby Clan, team di Santa Maria Capua Vetere, che come già detto, è a capo della graduatoria del campionato di serie C, girone campano, in una gara valida per la terza giornata del girone di ritorno. I sammaritani, ancora imbattuti, hanno vinto tutte e tredici le gare disputate fino ad ora, per la società cara al Presidente Roca, si prospetta un altra partita di quelle dal pronostico chiuso, dopo le duplici sconfitte con le due beneventane, la truppa di mister Fico è comunque chiamata a svolgere una gara dignitosa, cercando di uscire dal terreno di gioco quanto meno a testa alta, aldilà del risultato che stabilirà il campo. Lo scorso anno, gli irpini riuscirono a rallentare la corsa dei gialloblu, disputando una gara maschia in un terreno ai limiti della praticabilità, 3-18 il risultato finale, i ragazzi di mister Paolisso, non riuscirono a marcare la quarta meta, utile per acciuffare il quinto punto di bonus. Purtroppo, i lupi affronteranno questa partita ancora una volta in formazione rimaneggiata, dall’ infermeria non sono arrivate buone notizie, Porcelli, Allocca, Sellitto, Sepe e Romano Borriello hanno alzato ancora bandiera bianca, Fico, spera di contare sull’ apporto – almeno part-time – di Iannaccone, Barca, Barbarisi e Iandolo, convocati, ma non al meglio della condizione, per i rispettivi infortuni che ancora li tengono lontani dai campi di gioco. Alla fine dell’ allenamento serale, uno dei veterani del gruppo, protagonista di un curioso episodio, domenica scorsa al “Pacevecchia”: <b>Luca Pericolo</b> ha usato parole di incoraggiamento per il delicato momento che sta attraversando la squadra. ” Siamo nella fase più difficile di questo campionato, in quanto ci troviamo ad affrontare a ranghi ridotti le squadre più forti del girone, nonostante ciò, la nostra fiducia nel ben figurare rimane intatta, sia perchè nella nostra storia abbiamo superato momenti peggiori, sia perchè possiamo contare sui nostri supporters, che ancora una volta saranno al nostro fianco e non ci faranno di certo mancare il loro calore – ha poi proseguito, ricordando il siparietto accaduto domenica scorsa con l’ arbitro – Per l’ eccessiva pignoleria del direttore di gara, ma anche per una mia dimenticanza, domenica sono stato costretto a seguire la partita dalla tribuna, in genere – come tutti gli altri club – al momento del riconoscimento usiamo una fotocopia per identificarci, solo che il timbro emesso dal Comune, si era leggermente schiarito, non permettendo all’ arbitro di leggere chiaramente la data della scadenza della carta d’identità, essendo sprovvisto del documento originale, a tempo di record è arrivato un fax con la fotocopia della patente, ma anche in questo caso il direttore di gara non lo ha ritenuto valido, non permettendomi di disputare l’ incontro. Anche questo è rugby! – ha quindi concluso – Dopo questa partita ci aspetterà una settimana di pausa, per la ripresa del campionato dovremmo poter contare sulla rosa al completo, credo che siamo un buon gruppo, lo abbiamo dimostrato anche nel girone di andata, sono convinto che abbiamo le credenziali per fare ancora meglio dello scorso anno, regalando altre soddisfazioni alla società e ai nostri tifosi”.<br><b>Diciannove i convocati, piloni </b>: Aldarelli, Barbarisi e Forino, tallonatori Console e Iannaccone, seconde linee Bronzone, Polisi e Barca, terze De Prizio, De Vita, Liguori e Iandolo, mediani Caliano, Nastri, Pericolo, centri, ali ed estremi Carpinelli, Vietri, Esposito Alaia e Cristian Borriello. (Arom)

commenta, divertiti e cerca di essere educato