be -ru 2
La locandina dell’evento, organizzato dai dragoni della Valle dell’Irno dell’Arechi Rugby

Sembrava che la stagione ufficiale, per i Due Principati, fosse giunta al termine, almeno sotto l’aspetto di partite ufficiali. Invece la franchigia irpino/salernitana ha aderito all’invito dell’Arechi Rugby, iscrivendosi alla 6°Tappa del Beach Rugby, torneo estivo patrocinato dalla Lega Italiana Beach Rugby, che si svolgerà domani a partire dalle ore 10:00, presso il Lido Made in Italy di Marina di Eboli. Dicevamo che questa evento è stato organizzato dai salernitani dell’Arechi che così come i Principi, parteciperanno per la prima volta, in tutto saranno otto le squadre che hanno aderito, sette campane ed una lucana. Quattro le formazioni nel napoletano che da anni si cimentano in questa disciplina, due del versante Partenope Napoli: denominate Fish’N Fish e Ghost rispettivamente seconde e quinte nella classifica generale, due in quello dell’Amatori Napoli: la capolista Pirati di Nisida ed i Colombiani di Nisida che sono al nono posto in graduatoria, ci saranno inoltre i ragazzi della Polisportiva Sarnese, che si sono iscritti con il nome di Cavalieri Spiaggiati, il quale hanno già partecipato alla tappa di domenica scorsa a Castelvolturno; la franchigia nata lo scorso anno tra il Matera ed il Santeramo, che ha vinto il campionato di serie C2 con il nome di Murgia Rugby, in cui il coach dell’Arechi: Luciano Indennimeo ha svolto il ruolo di direttore tecnico, parteciperanno con il simpatico nome di Pellicani Incazzati, gli Arechi prenderanno parte invece con il nome di Lemon’s Team, ed infine, come detto i Due Principati, che per l’occasione si chiameranno: Principi on the beach. La proposta di iscriversi a questa insolita tappa, è arrivata da parte di mister Stanzione, il quale ha lanciato l’imput ai verde/granata che ancora non hanno staccato la spina, dopo questa dura e faticosa stagione, accettata, in verità, con entusiasmo da buona parte del gruppo sia di sponda avellinese che salernitana. Parteciperanno alla contesa quindi, Pericolo, Miraglia, Izzo, Salvarezza, Sansone, Lombardi, Ruggiero, D’Ardia, Iannaccone, mister Stanzione, a questi si potrebbero aggiungere anche alcuni elementi dell’Under 18 del Salerno Rugby che il prossimo anno passeranno in prima squadra come Arturo Monetti, Francesco Monetti ed Ernesto Cafasso. Le squadre partecipanti saranno suddivise in due gironi da quattro, le vincenti si sfideranno nella finale per il 1°e 2° posto, le seconde per il 3°e 4° posto, le terze per il 5°e 6°, le quarte per il 7°e l’ 8°. Alla prima classificata andranno 20 punti, alla seconda 18, alla terza 15, alla quarta 10, alla quinta 8, alla sesta 6, alla settima 4, all’ottava 3. Il regolamento è molto diverso sia dal rugby a XV che dal Seven. Si gioca in cincue contro cinque, massimo dodici gli elementi in lista gara, due tempi da cinque minuti ognuno, sostituzioni volanti, è obbligatorio giocare senza scarpette, quindi a piedi nudi ed è consentito l’uso dei calzini. Non ci sono mischie ordinate o rimesse laterali, in ogni infrazione commessa e ogni qual volta che l’ovale esce fuori dal rettangolo di gioco (30×25) oppure in ogni meta segnata, si ripartirà sempre da un calcio di punizione. Nel corso della kermesse ci sarà spazio amche per gli under 16, Salerno/Avellino contro Partenope e Rugby Clan.

be ru
Una fase di gioco del Beach Rugby

Non solo beach, in questa settimana che sta volgendo al termine, infatti mercoledì sera, c’è stato un primo incontro tra i dirigenti irpini e salernitani per cominciare a programmare la prossima stagione, molte le idee e le motivazioni al vaglio, per ripartire subito con il piede giusto nella prossima stagione, quando i Due Principati parteciperanno al Campionato di serie C2; un secondo summit che potrebbe essere decisivo per quanto riguarda la scelta dello staff tecnico che guiderà i Principi, ci sarà a metà luglio. Intanto, come detto, gli allenamenti continuano, almeno per quanto riguarda il Settore Giovanile, sempre il lunedì, mecoledì e venerdì, sempre dalle 18:30 alle 20:00 al parco Manganelli. Nella giornata di ieri, così come lo scorso 18 giugno, sono stati ospiti a Largo Santo Spirito, l’ Under 16 della Partenope Napoli che hanno svolto un allenamento congiunto con quella di Salerno/Avellino, almeno una trentina i ragazzi che hanno partecipato al raduno, si è passata ad una prima parte dove è stata svolta una seduta incentrata prettamente sull’atletica, poi il classico toccatino (rugby touch) infine una partita vera e propria. Giovedì prossimo ci potrebbe essere una nuova replica. (Arom)

un 16
Uo scatto dal Manganelli, per l’allenamento congiunto tra gli Under 16 di Partenope Napoli- Salerno/Avellino

commenta, divertiti e cerca di essere educato