i pali del Santo Spirito
Una foto d’archivio del Manganelli, grazie al tempestivo intervento degli organi comunali e dell’Alto Calore, riconsegnato ai rugbisti nostrani

Settimana decisiva, come si diceva, per il ripristino del servizo idrico al parco Manganelli, e così si è rilevata. Infatti, nella giornata di martedì, dopo un breve sopralluogo nel parco Urbano, tra esponenti del Comune e quelli dell’Alto Calore, accompagnati dagli onnipresenti, Caliano&Bruno, sono riusciti almeno in parte a venire incontro alle esigenze dei rugbisti locali : ” Temporaneamente, per il campo siamo riusciti a risolvere il problema, spiega il dirigente dell’Avellino Rugby e dei Due Principati: Generoso Bruno, che poi ha aggiunto – nei prossimi giorni l’amministrazione comunale è impegnata ad intervenire, riguardo al problema della perdita sulla rete idrica del parco. Altra cosa, invece, come già avviene per gas e luce, sarà determinare l’autonomia della struttura del campo” . In pratica, per il momento l’Alto Calore ripristinerà il servizio, in attesa di trovare il guasto alla conduttura, per poi ripararlo, successivamente si potrebbe pensare ad installare ad un nuovo contatore da adibire in prossimità dello spogliatoio, usato solo ed esclusivamente dalla franchigia irpino/salernitana.  Ottenuto quanto richiesto, gli allenamenti riprenderanno anche al parco Manganelli, il primo è previsto proprio mentre stiamo scrivendo, così come le partite in programma domenica 15 febbraio, quando scenderanno in campo sia l’Under 16 di Stanzione e Sansone alle ore 10:30, mentre alle 12:00 toccherà all’Under 18 di Minelli, entrambe le formazioni affronteranno l’altra franchigia campana (unitasi solo con le juniores) Amatori Napoli/Rugby Afragola. Mentre per l’Under 12 de l’Under 14 dovrebbe scendere in campo al Vestuti, il programma prevede per ambo le categorie un triangolare con l’Arechi Rugby e la Partenope Napoli. Ieri è iniziata la preparazione al match con l’Amatori Torre che ricordiamo si svolgerà il 22 Febbraio nel capoluogo irpino, molto probabilmente alle 14:30, con la consueta seduta al Vestuti di Salerno, prima parte come da prassi dedicata al piano atletico, poi come spesso sta accadendo negli ultimo tempi, si è proseguito insieme alla diciotto di Minelli. Nessuna novità di rilievo nell’infermeria dei Principi, dove stazionano da tempo, Petruzziello (menisco) Consalvo(spalla) Napoli(pubalgia) Cherubino (legamenti) più i nuovi ospiti: Accomando(caviglia) e Melone (ginocchio), questi ultimi due, potrebbero essere quelli più prossimi a lasciarla. Rientrati in gruppo lo studente aquilano, il più piccolo dei Muotri: Gianluca, ed il cannottiere (il centro salernitano pratica anche canoa/polo) Pastore, per Villari bisognerà attendere la prossima settimana. Attimi di spavento nella seduta di ieri, l’allenatore/giocatore Marco Muotri, in un fortuito scontro di gioco, ha subito un colpo al già malandato pollice, l’impatto violento e le urla del talento ex Partenope e Siena hanno consigliato un immediato soccorso all’ospedale vicino, l’immediata radoigrafia fortunatamente ha dato esito negativo, tanta paura ma nulla di preoccupante. Come detto, alle 19:00 di oggi, nuova seduta al Manganelli, si chiuderà domani sempre nel plesso salernitano di piazza Casalbore.

Nazionale

Archiviate nello scorso weekend, le tre sconfitte patite dai verdi d’Irlanda. La Nazionale maggiore allenata da Brunel, si è arresa 3-26 all’Olimpico, due mete e quattro calci il bottino degli irlandesi, contro i soli tre punti firmati da Haymona, poca qualità in touche e pochissimo possesso di palla (30%) non ci ha permesso di rendere la vita difficile ai campioni uscenti. Cade anche l’Italia U20 di Alessandro Troncon che inizia il proprio cammino nel 6 Nazioni di categoria battuta per 15-47 al “Pozzo-Lamarmora” di Biella dai pari età dell’Irlanda. A picco anche la Femminile, ottanta minuti di difesa ed una bella meta messa a segno nel finale da Magatti: al “Lodigiani” di Firenze la prima partita del’Italdonne nel 6 Nazioni al femminile è racchiusa in poche righe. Le irlandesi passano 5-30. Neanche il tempo di rifiatare è si ritorna subito in campo per la 2°giornata, gli Azzurri capitanati da Sergio Parisse fanno visita all’Inghilterra, reduce dalla vittoria esterna di Cardiff ed unica europea mai sconfitta dalla Nazionale nei venti precedenti scontri diretti, kick-off previsto per sabato (ore 14.30 locali, 15.30 in Italia, diretta DMAX dalle 14.50). L’ultima volta a Twickenham, nel 2013, l’Italrugby dopo un primo tempo in difesa uscì nel secondo tempo, mettendo in crisi il XV della Rosa ed uscendo sconfitta per 18-10, non senza qualche rimpianto. Ci vorrebbe un’Italia del genere per frenare la furia inglese. Il sannita Furno ancora nel XV titolare, nell’abituale ruolo di seconda linea . Alessandro Troncon, responsabile tecnico della Nazionale Italiana U20, ha reso nota la formazione che domani sera a Plymouth (ore 19.45 locali, 20.45 in Italia) affronterà i pari età dell’Inghilterra, campioni del mondo di categoria, nella seconda giornata del 6 Nazioni giovanile. Ancora confermato il beneventano Fragnito, in seconda linea. Andrea Di Giandomenico, responsabile tecnico della Nazionale Italiana Femminile, ha convocato ventitrè atlete per la seconda giornata del 6 Nazioni che vedrà le Azzurre scendere in campo domenica 15 febbraio al Twickenham Stoop (ore 14 locali, 15 in Italia) contro le campionesse del mondo in carica dell’Inghilterra Nessuna novità nella rosa dell’Italdonne rispetto alla rosa che ha affrontato l’Irlanda venerdì sera a Firenze, per l’allenatrice/giocatrice del Rugby Benevento: Maria Grazia Cioffi sarà il 36esimo gettone di presenza. (Arom)Rbs Sei Nazioni 2014, Roma, stadio Olimpico, 15/03/2014, Italia v Inghilterra

commenta, divertiti e cerca di essere educato