peric
Ultima partita ufficiale per Luca Pericolo, premiato lo scorso anno come atleta irpino distintosi nella disciplina della palla ovale

Si avvicina il giorno più importante della sua giovane storia,  per il Rugby Due Principati, infatti domenica 13 marzo alle ore 14:30 al Parco Manganelli di Avellino, la franchigia irpino/salernitana affronterà nel big match della settima giornata di ritorno del campionato di serie C2, raggruppamento campano/molisano, il San Giorgio del Sannio. Il match sarà diretto dall’esperto fischietto napoletano: Massimo Salierno. Sarà la partita che varrà una stagione, per entrambe le formazioni, dove i Principi che comandano la graduatoria con 53 punti sono inseguiti dai dragoni sanniti con 47, una poltona per due in pratica; chi ne uscirà vincitore dal confronto, arriverà ad un passo dalla serie C1, in quanto i verde/granata dovranno poi giocare una sola partita fuori casa contro la Partenope Napoli cadetta, mentri i beneventani altre due, in trasferta contro i Wolves Ospedaletto ed in casa contro la Pol. Sarnese. Dopo due anni di questa fusione – tra le società sportive dilettantistiche dell’Avellino Rugby , club sorto  nel 2002 per volere del  Presidente: Antonio Roca e del Salerno Rugby, team costituito nel 2000, dalle ceneri di altre società rugbistiche presenti nel salernitano già a cavallo degli anni settanta –   si presenta, così, quasi subito l’occasione per scrivere una importantissima pagina, ci auguriamo la prima di una lunga serie. Per farlo, chiaramente, bisogna prima battere il San Giorgio, sicuramente il peggior avversario che poteva capitare al sodalizio caro al Presidente Sbozza, in quanto i sanniti senza la penalità di -4, per il mancato adempimento delle juniores dello scorso anno, e senza il pasticcio combinato alla prima giornata, quando vinsero contro lo Spartacus(29-5)  vittoria poi decretata in sconfitta dal giudice sportivo, per aver schierato in campo un’atleta non tesserato, gesto punito da un ulteriore penalità di -4, sarebbero in testa alla classifica, avendo praticamente vinto tutte e tredici le partite disputate(solo cinque senza bonus). In più se aggiungessimo il miglior attacco del torneo con 63 mete(nove in più dei Principi) e 416 punti(sessanta in più di Balsamo&soci) e la seconda miglior difesa(138 punti subiti)dietro solo alla Pol. Sarnese, il compito per i boys del Direttore Tecnico: Maurizio Cascone, si presenta al limite dell’impossibile. Senza contare che già nella passata stagione, pur arrivando secondi in classifica, persero l’oppurtanità di disputare lo spareggio con il Rugby Rende, in quanto non avevano nè l’Under 14, nè l’Under 16. Nella gara di andata, Zizza&company dovettero arrendersi ai rossoneri di casa, con il punteggio di 26-8, due mete trasformate e quattro calci piazzati per i locali guidati dal duo Serino&Tirelli, una sola meta che portò la firma di Balsamo non convertita da Iannaccone che però realizzò un piazzato ad inizio partita. Fu una gara molto spigolosa e nervosa che costò tre cartellini gialli ai beneventani ed uno al senegalese Ndiaye, dove i padroni di casa mostrarono una maggiore lucidità nei momenti topici del match. Dal canto suo, se i dragoni per tutte queste caratteristiche elencate, a nostro giudizio godono del favore del pronostico, il XV di casa, avrà il vantaggio psicologico di arrivare al match con un vantaggio di sei punti, poi si appellerà alla Legge del Manganelli; in quanto il parco pubblico irpino ad ora è stata una vera e propria roccaforte, sette vittorie su sette incontri disputati, dove gli avversari hanno raccolto poco più di un niente. Inoltre, sarà l’ultima partita ufficiale casalinga, di uno degli rugbisti più longevi della tradizione irpina: l’eterno Luca Pericolo, che a fine stagione dovrà appendere le scarpette al fatidico chiodo, per sopraggiunto limite di età. I compagni di squadra, gradirebbero regalargli questa vittoria per onorare al meglio la sua splendida carriera Ci sono, insomma tutti gli ingredienti, al fine di assistere ad una sana e piacevole giornata all’insegna della palla ovale, dove solo chi avrà più testa e gambe potrà uscire da terreno di gioco a braccia alzate. La preparazione all’incontro per i Due Principati, al solito è iniziata mercoledì al Vestuti di Salerno, è proseguita con il rafforzamento in palestra ieri, si concluderà stasera sempre nel plesso salernitano. Non ci saranno gli infortunati storici, Marino e Oizidi ovviamente, come non faranno parte dellla gara, Pastore, A.De Angelis, Marano per infortunio, Crispino, Elietto,Console, D’Ardia ed Izzo per impegni extra-agonistici. Ventiquattro gli elementi a disposizione, li elenchiamo al solito in ordine alfabetico: Accomando, Balsamo, Cafasso, D’Arco, De Angelis, De Luca, Della Rocca, Ferraro, Iandolo, Iannaccone, Illiano, Leo, Lombardi, Maglio, Melone, Moccaldi, Moliterni, Ndiaye, Pericolo, A. Ruggiero, D. Ruggiero, Salvarezza, Sellitto, Zizza. Le altre gare della giornata, che vede riposare il Rugby Vesuvio, sono quella di domani sera all’Albricci di Napoli tra Partenope cadetta e Scampia Rugby, e quelle in programma domenica tra Pol. Sarnese 1926 al Viscardi di Lavorate e lo Spartacus Rugby Social Club, e quella di Campobasso tra l’Acli ed i Wolves Ospedaletto.

formazione storica Avellino Rugby
Una formazione dell’Avellino Rugby del 2002, primo importante appuntamento della loro storia per i ragazzi della palla ovale avellinese

Settore Giovanile

Tutte in campo le formazioni del Settore Giovanile, ad iniziare dall’Under 14, che domenica mattina sarà ospite al Comunale di Casignano(Sa) alle ore 12:00 contro i cugini dell’Arechi Rugby. Decimo concentramento stagionale, sui quattordici previsti, per i ragazzini terribili guidati dal duo Fico&Chiodo, che affonteranno i pari età salernitani per la terza volta. Nelle due precedenti occasioni, i baby cari al Presidente Garzillo, hanno vinto senza troppe difficoltà, quindi partiranno sicuramente con i favori del pronostico, là dove potrebbero centrare la sesta vittoria consecutiva. Impegno esterno anche per l’Under 16 che sarà di scena al F.Casino d Santa Maria C.V., alle ore 11:00 contro il Rugby Clan. Dopo la vittoria contro il San Giorgio del Sannio, gli irpino/salernitani guidati dal salernitano Paolo Stanzione e dall’irpino Antonio Mernone(Sansone per motivi lavorativi ha momentaneamente abbandonato), hanno tutte le carte in regola per sbarazzarsi dei sammaritani, tra l’altro già battuti nella gara di andata, non dovranno però commettere l’errore di ritenere che la gara sia stata vinta prima di giocarla. Solo l’Under 18 dei Due Principati, sarà impegnata tra le mura amiche al Manganelli di Avellino, alle ore 12:00. Avversario di turno sarà l’Amatori Torre del Greco, seconda forza del torneo. Impegno, quindi quasi proibitivo per i ragazzi di Minelli, battuti già nella gara di andata, che comunque proveranno a giocare una sgradevole sorpresa alla corazzata corallina. (Arom)
sg-dp
Una touche battuta nella gara di andata
commenta, divertiti e cerca di essere educato