wo-dp4
Principi in attesa di conoscere se partecipare alla Super Coppa Campania

Con i tre recuperi disputati in questo week-end, si chiude ufficialmente il campionato di serie C2, la Pol. Sarnese battendo di misura il Rugby Vesuvio 25-21(3-3) riesce ad agguantare il club napoletano al terzo posto, entrambe le squadre han totalizzato 50 punti in graduatoria, sette in meno dei Due Principati, che han chiuso al secondo posto, e 11 rispetto al San Giorgio del Sannio vincitore del girone, il quale consentirà ai dragoni beneventani(al terzo tentativo)di poter partecipare al campionato di serie C1. L’Acli Campobasso ha chiuso al quinto con 29 punti, al sesto posto con 26 punti arriva lo Scampia Rugby, corsaro ad Ospedaletto contro i Wolves con il punteggio di 3-36(0-6) che raggiunge i cadetti della Partenope Napoli, sconfitti nell’anticipo di sabato a San Tammaro contro i casertani dello Spartacus Rugby Social Club(22-15), il successo non basta agli atleti di Terra di Lavoro per evitare il penultimo posto, chiudono in fondo alla classifica, i cugini dei Wolves Ospedaletto. In attesa di conoscere, le intenzioni del Comitato Regionale Campano riguardo l’intenzione di programmare gli appuntamenti per la Super Coppa Campania, la franchigia irpino/salernitana, rimane in stand-by, iniziando a pensare alla prossima stagione, che a meno di clamorosi ribaltoni estivi vedrà i Principi partecipare nuovamente al torneo di C2, sicuramente gli farà compagnia il Rugby Afragola che con la sconfitta patita ieri contro l’Amatori Torre(76-5) salutano matematicamente la C1. L’altra squadra che andrà a disputare lo spareggio contro la prima classificata del girone calabro: i Mastini Rugby et Tyrrenum, si conoscerà domenica prossima, quando si giocherà l’ultimo turno dei play-out, in programma ci sono Rugby Clan Santa Maria CV – Amatori Torre e Rugby Rende – Rugby Afragola. I corallini guidano questa mini classifica con 17 punti, seguiti dai sammaritani con 15 e dai calabresi con 14, chiude Afragola con 4. Le altre campane impegnate in C1, l’Amatori Napoli e l’Arechi Rugby si trovano rispettivamente al secondo e al quarto posto per sperare di raggiungere la serie B, a tre giornate dal termine, i giochi sono tutt’altro che chiusi. Se guardassimo ancora oltre, s’intende quindi il campionato di serie B, si scorge che l’USR Benevento si trova al secondo posto, dietro al Civitavecchia Rugby per tentare il ritorno in serie A, mentre la Partenope Napoli che sta disputando i play-out per conservare la serie B, dopo la sconfitta interna col Rugby Reggio(20-22) dovrà sudare le proverbiali sette camice per salvare la categoria, 11 punti in classifica, solo due di vantaggio dalla penultima in classifica il Rugby Avezzano e cinque dal Cus Catania.

Under 14

Non riesce l’impresa all’Under 14, che è costretta ad arrendersi ai parietà della Partenope Napoli, 5-17 il punteggio, in cui i ragazzini terribili salerno/irpini han deposto le armi ad avversari, che fino ad ora avevano concesso poco se non nulla alle compagini incontrate sinora. Match molto corretto ed equilibrato, diretto senza sbavature dal fischietto torrese Domenico Gargiulo, deciso solo nella seconda parte della ripresa. I baby guidati dai mister Fico&Chiodo dopo un inizio balbettante in cui han subito una meta non trasformata, hanno avuto una reazione sorprendente che ha costretto la compagine napoletana ad arretrare il proprio baricentro, meritata la meta del pareggio, in cui i protagonisti assoluti sono stati gli uomini di mischia che hanno spinto i dirimpettai, costringendoli ad indietreggiare fino ad oltrepassare la fatidica linea bianca, Musella non è riuscito a convertire 5-5, con questo punteggio si è chiusa la prima frazione di gioco. Nella ripresa, i ragazzi cari al Presidente Garzillo han provato a vincerla, ma pur attaccando con decisione e sagacia non sono riusciti a sfondare il fortino alzato dai partenopei, che scampato il pericolo in contropiede son riusciti a segnare altre due mete, al 15′ e al 22′ solo una trasformata, che han permesso alla Partenope di portare a casa la vittoria. C’è comunque soddisfazione, nei volti di Presidenti, dirigenti, allenatori ed atleti di ambo le società, per aver schierato ben venti elementi, record stagionale, oltre che per il conseguimento del dodicesimo concentramento utile, per raggiungere l’obbligatorietà, ne mancano soli altri due, il prossimo potrebbe essere già nel prossimo week-end a San Martino Sannita contro il Iv Circolo Benevento.

Formazione: 15 Lazzarini 14 Zarrella(Acconcia, Altieri) 13 Liguori 12 R. Sbozza 11M. Sbozza(D’Auria) 10 Musella 9 Stanzione 8 Acerra 5 Citarella(Paciello) 4 G. Romano(Di Meo) 3 Tripepi(V. Romano) 2 Forestiero 1 Di Grezia (Fontana)

u14 3
Non riesce l’impresa all’Under 14, di superare la quotata Partenope

Under 16

Vince e convince, senza troppi patemi, l’Under 16, che liquida la pratica Partenope Napoli 2 con un rotondo 70-0, ben 12 le mete realizzate dai salernitani/irpini che han fatto passare un pomeriggio tranquillo ai propri allenatori(Stanzione, Sansone, Mernone). Il match non è mai stato in discussione, sin dalle prime battute di gioco, quando dopo dieci minuti i rossoblù già avevano siglato le quattro mete per portare a casa il punto aggiuntivo di bonus. Mattatore della giornata, è stato ancora una volta il solofrano Vittorio Cultrone, autore di quattro mete che portano a 18 il personale score, due segnature a testa anche per Palacio e Fuoco, una ciascuna invece per Carota, Civale, Cannoniero e Stanzione. Cinque le conversioni, trasformate da Carota(2) Fuoco(2) e Giordano(1). Con questa vittoria, il terzo posto in graduatoria è stato consolidato, domenica ci sarà una nuova occasione per sferrare l’attacco al secondo posto, infatti Cultrone&company saranno di scena sui campi dell’Aura Sport a Torre del Greco contro il fanalino di coda, Sacro Cuore Pompei, mentre la seconda in classifica l’Amatori Torre sarà ospite della capolista Iv Circolo Benevento.

Formazione: 15 Marrazzo 14 Fuoco 13 Stanzione 12 Apicella 11 Forlenza 10 Giordano 9 Cannoniero 8 Cultrone 7 De Benedictis(Lepore) 6 Fortunato 5 Carota 4 Ferrara(Guida) 3 Civale 2 Scognamiglio 1 Palacio (Arom)

sa-sc 2
L’Under 16 prova a sferrare l’assalto al secondo posto
commenta, divertiti e cerca di essere educato