ital seven
Prova del seven, agevolmente superata per i principini

Ottimo esordio dell’Under 18 dei Due Principati che superano in maniera egregia la prova del Seven. I principini di mister Minelli, infatti, hanno piegato la resistenza dell’Arechi Rugby, nella 1°Tappa della Supercoppa Campania Seven, svoltasi ieri alle 14:00 al Parco Manganelli di Avellino, battendoli in entrambi i match disputati: 12-7 la gara di andata e 5-0 quella di ritorno. Nella prima gara le mete sono state realizzate dall’italo/filippino Habock al 3′ del primo tempo, i due punti aggiuntivi sono stati messi assegno, in drop come insegna il regolamento, dal capitano Monaco; allo scadere il momentaneo pareggio dei gialoblu ospiti, al 5′ della ripresa una galoppata vincente del solofrano Maccaronio che ha percorso più di una sessantina di metri sul versante sx prima di schiacciare in meta. Nella seconda, invece, pur avendo un leggero predominio territoriale, i padroni di casa non riuscivano a violare la meta avversaria, ci è voluta una giocata vincente di Cinquanta, a due minuti dal termine dell’incontro, bravo a trovare un varco sulla dx del rettangolo, imbeccato da Iacuzio. In caso di pareggio si sarebbe dovuto ricorrere alla golden meta. Soddisfatto a fine gara, mister Minelli che ha così commentato la prova dei suoi boys: ” I criteri del Seven per chi non l’ha mai praticato sono abbastanza difficili da applicare, infatti per giocare ci vuole innanzitutto una buona base atletica una propensione ad attaccare gli spazi e una padronanza del passaggio della palla. Da poco i Principini hanno iniziato questo nuovo modo di gestire ogni situazione di gioco e pur praticandola per la prima volta, si sono visti dei miglioramenti, almeno per quanto riguarda i movimenti. Quattordici giocatori schierati nei due match che a rotazione abbiam messo sul rettangolo di gioco, seppur impiegati per pochi minuti, vista la durata esigua dei tempi, hanno dimostrato una buona amalgama”. Formazione: Amodeo, Iacuzio, Feo, Rocco, Cuomo, Ricciardi E., Valentino, Monaco(k), Cinquanta, Ricciardi A., D’Arminio, Maccaronio, Habock , Adinolfi, Napoli n.e. Mete; Habok Maccaronio Cinquanta. Le due compagini si affronteranno, questa volta in campionato, tra due domeniche (13 dicembre) ancora ad Avellino, domenica 6, infatti il torneo osserverà l’ultima pausa dell’anno.

u 18 2
Mister Minelli, nella foto

Under 16

Seconda sconfitta consecutiva, la prima tra le mura amiche, per i ragazzi U16 del Salerno Rugby nei confronti dei pari età del IV Circolo Benevento. Ma se la prestazione della scorsa domenica a Torre del Greco ha rappresentato un oggettivo passo indietro, soprattutto nell’approccio mentale alla gara, la sconfitta odierna è scaturita dal confronto con un avversario di categoria superiore, che ha nettamente sovrastato i padroni di casa negli aspetti tecnici, tattici e atletici. Senza appello il risultato finale, 0 – 62, somma di un omogeneo 0-31 per tempo (in totale 10 mete e 6 trasformazioni), specchio fedele di un possesso e di un’occupazione del campo, tutta di marca beneventana. Le fasi statiche sono state sostanzialmente tutte appannaggio degli ospiti, grazie anche ad una preponderanza fisica evidente. Tuttavia, al di la del punteggio, i rossoblu di casa hanno disputato una partita tutta difensiva di buona intensità, almeno nelle prime tre/quattro fasi di ogni attacco del IV Circolo, che poi puntualmente, aprendo il gioco, realizzava la meta al largo in superiorità numerica. I locali però non si sono demoralizzati, onorando l’incontro sino all’ultima azione, evidenziando una buona tenuta mentale anche in una situazione di grande difficoltà. Da non dimenticare che il Salerno Rugby U16 è formato, per metà dell’organico, da ragazzi classe 2001, che per la prima volta si affacciano al campionato di categoria superiore; inevitabile dunque una carenza di compattezza e qualche calo di concentrazione, aspetti sui cui lo staff tecnico, composto lo ricordiamo dai mister Stanzione e Sansone, coadiuvati dall’irpino Mernone, avrà molto da lavorare. Per concludere, un buon arbitraggio, ha diretto il sig. Pinesso della sezione di Pomigliano, ha consentito la disputa di una gara divertente, senza sanzioni disciplinari ed infortuni di rilievo. Nel prossimo turno i salerno/irpini, affronteranno, lontano dalle mura amiche del Manganelli di Avellino, la Partenope Napoli 2, alle 13:30 all’Albricci di Napoli.

Formazione: 15 Apicella 14 Forlenza 13 Fuoco 12 Ferrara 11Armenante 10 Cannoniero 9 Giordano(De Benedictis) 8 Stanzione 7 Cultrone 6 Carota 5 Quaranta(Lepore) 4Scogliamiglio 3 Cammarota 2 Fortunato 1 Civale. (Ca.Ra)

sa-st 2
Seconda sconfitta consecutiva per l’Under 16

Under 14

Esordio agro-dolce per l’Under 14, che pur uscendo sconfitti dai beneventani del San Giorgio del Sannio, sono stati autori di una buona prestazione, specialmente nella prima frazione di gioco, uscendo a testa alta dal rettangolo verde. 12 -25 il finale dal Manganelli di Avellino che ha visto il Salerno Rugby, impreziosito anche da un piccolo plotoncino di atleti avellinesi, arrendersi alla formazione sannita. I baby rugbisti delle classi 2002/03, guidati dal padovano Chiodo e dall’ex Avellino Rugby: Fico, erano alla loro prima uscita stagionale, dieci dei diciassette(13 in campo 4 in panca) schierati provenivano dall’U12 dello scorso anno, quindi alla loro prima volta in un campo grande(la 14 ricordiamo gioca in un terreno 100×50), hanno disputato una buona gara chiudendo in vantaggio il primo tempo 12-10, grazie alle mete di Lazzarini e Fontana, complice poi la stanchezza ed una miglior tenuta atletica del team sannita, nella ripresa non sono riusciti a fronteggiare il ritorno degli ospiti che son riusciti a ribaltare il risultato, segnando tre mete, che han chiuso il match sul 12-25. Domenica prossima, ci sarà subito un nuovo banco di prova dove i ragazzini terribili del Presidente Garzillo, affronteranno al Casignano di Pellezzano(Sa) alle ore 11:00, l’Arechi Rugby .

Formazione: 13 Liguori (Di Meo) 12 Stanzione 11 Lazzarini 10 M. Sbozza (Citarella) 9 Fontana (Laquale) 8Musella 7 R. Sbozza 6 Acerra 5 Tripodi 4 Romano(Limardi) 3 Forestiero 2 D’Auria 1Di Grezia. (Arom)

u 14 av2
La formazione scesa in campo ieri U14
commenta, divertiti e cerca di essere educato