sev 14
Mister Chiodo, con i ragazzini terribili della 14 al Trofeo Seven Coni

Sotto un violento acquazzone si è conclusa ieri sera la seconda settimana degli Sport Days, edizione 2016, almeno per quello che riguarda la palla ovale. Tre gli appuntamenti, come al solito, il lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 17:30 alle 19.30, sempre al Coni di Avellino, dove i tecnici Caliano e Romeo, hanno condotto le sedute di allenamento, con i giovanissimi delle categorie, Under 10, 12 e 14, non trascurando anche i più grandicelli della 16 e della 18. In questo weekend, non ci saranno impegni ufficiali, le ultime tre dimostrazioni(la kermesse chiuderà i battenti il 20 giugno) sono previste per la prossima settimana, sempre nei medesimi giorni. Giovedì(ier l’altro), rimanendo in tema di giovanili, come detto, otto elementi dell’Under 14 hanno partecipato alle Selezioni Provinciali per la Finale Regionale del Trofeo C.O.N.I. 2016 Seven che si è svolto allo stadio Albricci di Napoli. Quattro le Selezioni radunate dal tecnico Federale: Crescenzo Vigliotti e dai Tecnici Regionali: Enrico Tagle e Pasquale Sommella, la prima vedeva i ragazzi classe 2003 della Partenope Napoli e dei casertani dei Bufalotti Brezza, la seconda quella dei boys degli Amatori Napoli, Rugby Afragola, Rugby Vesuvio e Pozzuoli Rugby, la terza i giovani dell’Usr Benevento, San Giorgio del Sannio, Iv Circolo e Hammers Campobasso, la quarta infine i ragazzini terribili salerno/irpini(Acerra, Forestiero, R. e M. Sbozza, Citarella, Paciello, Stanzione e Zarrella) insieme ai corallini dell’Amatori Torre. La vittoria finale è andata alla Selezione sannita, mentre quella dei fanciulli cari al Presidente Garzillo, ha chiuso all’ultimo posto, rimediando tre sconfitte in altrettante gare, i rossoblu guidati per l’occasione dai tecnici Chiodo e Stanzione, non hanno sfigurato, lottando come al solito con generosità ed ardore, ma si son dovuti arrendere alle altre compagini, che si sono adattate meglio al Rugby Seven, sfruttando la velocità dei propri atleti, più consoni a praticare questo tipo di disciplina.

SPORTDAYS-1865-2
Sport Days 2016, l’Avellino Rugby presente

Sempre in tema Settore Giovanile, in settimana è arrivata la buona notizia riguardante due elementi dell’Under 16, protagonisti in questa stagione appena conclusasi. Il solofrano Vittorio Cultrone, il pescarese ma salernitano di adozione Eugenio Carota, entrambi classe 2000, che hanno frequentato nel corso dell’anno, il Centro di Formazione di Napoli, sono stati scelti per entrare nell’Accademia Zonale di Benevento, vetrina che potrebbe spalancare ai due talenti campani le porte per entrare nell’Accademia Nazionale(Ivan Francescato di Parma), dove presidiano gli atleti dell’Italrugby, le due promesse dell rugby irpino/salernitano, da settembre si trasferiranno nel capoluogo sannita, dove frequenteranno le rispettive scuole, e si alleneranno nei campi di San Martinoo Sannita e Calvi, seguiti dal Tecnico Federale: Francesco Galgani e dal Preparatore atletico: Francesco Della Ceca, solo il venerdì potranno rientrare al club di appartenenza per poter presenziare alla partita della domenica, i due giovanotti il prossimo anno, passeranno nella categoria Under 18.

cdf
Il centro di formazione di Napoli a Catania, da qui è iniziata l’avventura di Cultrone e Carota per l’approdo in Accademia

Sempre in serata, si è svolto il secondo appuntamento organizzato dal Salerno Rugby, allo stadio Vestuti: il Rugby Stage, un allenamento diretto dai tecnici sponda Partenope: Marcos Reyna e Hain Havenga, nella seduta di ieri, l’argentino non ha potuto presenziare in quanto, impegnato in una Selezione Seven albiceleste(i Clandestinos) che oggi all’Acquacetosa(diretta Rai sat) sfideranno le stelle dei giochi Olimpici, prossimi alla partecipazione brasiliana. Reyna è stato sostituito da Fabrizio Ames, che in questa stagione ha diretto la Partenope Napoli cadetta, in serie C2, inserita nello stesso girone dei Due Principati. Una quarantina, gli atleti che hanno preso parte all’interessante seduta, oltre agli elementi all’Under 14, 16, 18 e Seniores di casa,  presenti anche qualche atleta delle giovanili dell’Arechi Rugby, più folta la pattuglia della Zona Orientale Salerno, che come detto, quest’anno potrebbe iscriversi al Torneo di serie C2. Infine, continuano i preparativi per l’organizzazione della festa per i primi XIV anni dell’Avellino Rugby, domani sera con il rientro in città da parte del Presidente Roca, i vertici del club, si riuniranno per limare i dettagli per la pianificazione dell’evento, sabato 25 o domenica 26 giugno, la data scelta, un triangolare per la categoria Under 14, dove dovrebbero intervenire la Sulmona Leone di Pomigliano e la Fortidudo Euritmica, un triangolare anche per la Seniores, dove, come già accennato,  presenzieranno i padroni di casa e molto probabilmente i Wolves Ospedaletto e l’Ariano Rugby. (Arom)

hav
I tecnici Havenga ed Ames, ieri sera al Vestuti di Salerno
commenta, divertiti e cerca di essere educato